Claudio Baglioni “dittatore artistico” per un Sanremo sessantottino

Claudio Baglioni “dittatore artistico” per un Sanremo sessantottino
Niente eliminazioni, cover o ammiccamenti ai talent show; ospiti internazionali “costretti” a omaggiare la tradizione italiana, canzoni più lunghe – addirittura quattro minuti, per qualcuno un’eternità televisiva – e una nuova centralità per la tradizione musicale italiana. Questo è il Sanremo… Fonte: Rolling Stone Italia Rolling Stone Italia
Facebook Twitter GooglePlus Pinterest Linkedin Tumblr
Commenti chiusi.
Loading....