Elezioni Roma, ecco i finanziatori della campagna di Raggi

Adnkronos INTERNO

Così come la società Navona Clama Srl (600 euro), che gestisce il Bar Ristorante "Tre Scalini" in Piazza Navona.

Questi alcuni dei finanziatori della campagna elettorale della sindaca della Capitale Virginia Raggi, in corsa per la rielezione al Campidoglio.

A luglio solo 14 eletti hanno dato il loro contributo per sostenere la campagna della Raggi, per un totale di 32.535 euro

Bisogna scorrere l'elenco dei finanziatori pubblicato dal "Comitato M5S per Raggi", invece, per trovare le donazioni dei parlamentari. (Adnkronos)

Ne parlano anche altre testate

Il lungo braccio di ferro si è concluso con la nota della sindaca, che continua: "La Comunità Ebraica di Roma ha deciso di non essere presente domani Museo della Shoah, dopo il no della Comunità Ebraica Raggi annulla cerimonia: “Evitiamo polemiche” La cerimonia pubblica per l’apertura del cantiere avrebbe dovuto svolgersi stamattina. (Fanpage.it)

Tra le note di «No woman, no cry», Virginia Raggi ha presentato la lista civica 'Con le Donne, per Romà. «Credo che sia arrivato un segnale importante dalla società civile, che ha capito il cambiamento che abbiamo portato avanti. (Gazzetta di Parma)

Dietro quella croce piantata al cimitero Flaminio con su scritto il proprio nome, Francesca T. ha scoperto l'esistenza di un mondo dove le donne non vengono informate sulle sorti dei feti dopo l'aborto, dove i diritti ad autodeterminarsi e le libertà di culto vengono negate. (Repubblica Roma)

Trasporti. Non basta un Piano urbano sulla mobilità sostenibile per rendere Roma una città all'avanguardia, perché sui trasporti la Città è bloccata da tempo. Per dotare Roma di un'altra discarica ho dovuto forzare l'apertura della discarica di Albano", ha chiuso la Sindaca (RomaToday)

La campagna Libera di Abortire ha organizzato un presidio davanti al tribunale di Roma in via Damiata, 2 in occasione della prima udienza del processo sul cimitero dei feti al cimitero Flaminio di Roma. (Il Fatto Quotidiano)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr