WhatsApp è inarrestabile e fa mangiare la polvere ai concorrenti: raggiunti i 2 miliardi di utenti

WhatsApp è inarrestabile e fa mangiare la polvere ai concorrenti: raggiunti i 2 miliardi di utenti
MobileWorld MobileWorld (Scienza e tecnologia)

E WhatsApp gongola ovviamente per il successo ottenuto, sottolineando un aspetto importante: che tutte queste conversazioni sono private, sia tramite le chat che le videochiamate.

Più di una persona ogni 4 usa WhatsApp, il che significa che, dai giovanissimi agli anziani, tutti messaggiano.

La notizia riportata su altre testate

Per abilitarle, è necessario andare nelle Impostazioni della propria app, cliccare Account> Privacy> Gruppi e selezionare una delle tre opzioni: "Tutti", "I miei contatti" o "I miei contatti eccetto…". (Leggo.it)

Nel corso delle scorse settimane, ad esempio, molti addetti ai lavori davano per certo l’arrivo di una novità a dir poco invisa: la presenza delle pubblicità. Quando sembrava essere tutto pronto per l’esordio delle pubblicità su WhatsApp, però, ecco la sorpresa. (Tecnoandroid)

Parliamo di Messenger e WhatsApp, ma WhatsApp di più. WhatsApp Business permette di organizzare le chat grazie alle etichette. (Millionaire il mensile di business più letto)

Il rischio per i miliardi di utenti è di perdere dati sensibili e importanti, oltre al possibile azzeramento del credito residuo. WhatsApp, virus di San Valentino. L’ultima truffa architettata e diffusa su WhatsApp è apparsa proprio a pochi giorni dalla festa degli innamorati ed è stata denominata “virus di San Valentino”. (Notizie.it )

Leggi anche Truffe WhatsApp: come riconoscerle, evitarle e difendersi. WhatsApp: il messaggio di San Valentino che ruba l’account. Il 14 febbraio si festeggia San Valentino, motivo per cui l’ultima truffa che sta circolando tramite WhatsApp è stata chiamata Virus di San Valentino. (Money.it)

Il testo del messaggio non è fisso ma variabile: generalmente, comunque, la richiesta è quella di inviare tale codice attraverso un sms. I nostri cellulari sono, infatti di nuovo a rischio truffa: potrebbero perdersi messaggi, dati sensibili e anche il credito residuo. (Salernonotizie.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr
Commenti