Caso Meredith, Rudy Guede è tornato in libertà: «Adesso voglio solo essere dimenticato»

Open INTERNO

Anche per questo oggi Rudy vorrebbe continuare a adoperarsi per il prossimo, lavorare e soprattutto rimanere in silenzio»

Rudy Guede è tornato libero per fine pena.

Il legale ha commentato la notizia spiegando che il suo assistito adesso «vorrebbe essere solo dimenticato».

Guede era stato condannato a 16 anni di reclusione, gran parte dei quali scontati nel carcere di Viterbo.

Dico purtroppo perché Rudy non è una star e dopo 14 anni vorrebbe essere dimenticato». (Open)

Se ne è parlato anche su altri media

"Non discuto sulla pena perché la condanna era quella, e tutti rispettiamo la legge -ha detto all'agenzia Ansa Sollecito, originario di Giovinazzo - Resta l'amarezza soprattutto per me, che tramite le sue bugie stavo rischiando di scontare una pena per un qualcosa che non mi sono mai sognato nemmeno di pensare". (BariToday)

Omicidio di Meredith: Rudy Guede torna libero. Sollecito: "Amarezza perché non è pentito"

«Resta l’amarezza che non si sia mai pentito»: Raffaele Sollecito ha commentato così la liberazione anticipata concessa a Rudy Guede. «Non discuto sulla pena perché la condanna era quella, e tutti rispettiamo la legge -ha detto all’Ansa - Resta l’amarezza soprattutto per me, che tramite le sue bugie stavo rischiando di scontare una pena per un qualcosa che non mi sono mai sognato nemmeno di pensare». (Gazzetta di Parma)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr