Le Borse di oggi 30 giugno. Le banche centrali preoccupano i mercati, listini in forte calo. Milano chiude a -2,47%

la Repubblica ECONOMIA

A zavorrare il listino e' soprattutto il tonfo delle banche, con Unicredit in ribasso del 6,66%, Intesa Sanpaolo del 6,12%, Bper del 6,13% e Banco Bpm del 4,25%.

La proposta verra' discussa la prossima settimana dal Consiglio di vigilanza.

Tra i titoli dell'indice principale soltanto due si mantengono in territorio positivo: Terna, che guadagna lo 0,19%, e Diasorin, che sale dello 0,08%

Milano accentua le perdite, Piazza Affari giù del 3%. (la Repubblica)

Ne parlano anche altri media

Unicredit ha lasciato sul terreno il 5,26%, Intesa Sanpaolo il 5,12%, Bper il 3,92% A Milano l'indice principale Ftse Mib ha perso il 2,47% scivolando a 21.293,86 punti. (Tiscali Notizie)

A Milano l’indice principale Ftse Mib ha perso il 2,47% scivolando a 21.293,86 punti. (askanews) – Chiusura in netto calo per Piazza Affari, maglia nera in Europa, in un contesto comunque di vendite generalizzate sui mercati europei e americani, preoccupati dallo spettro recessione con le banche centrali impegnate a domare l’inflazione. (Agenzia askanews)

Piazza Affari ha chiuso le contrattazioni a +0,29% nel Ftse Mib ma anche gli altri indici sono rimasti vicini alla parita'. Petrolio in rialzo del 2% con il Brent settembre a 110,87 dollari al barile e il Wti agosto a 108,10 dollari al barile. (Il Sole 24 ORE)

E nelle prossime ore toccherà anche all’Europa, visto che arriveranno, oltre alla stima flash sull’inflazione, anche gli indici Pmi. Spread si allarga a 205 punti, rendimento al 3,43%. Andamento negativo per i BTp scambiati sul secondario telematico Mts. (Il Sole 24 ORE)

Volano invece ai massimi da otto anni i tassi dei titoli italiani collocati nell’asta di ieri per complessivi sette miliardi. Respira il Bitcoin, in rialzo del 3% a 19.333 dollari: il primo semestre è terminato con un calo del 57% (Notizie - MSN Italia)

Solo negli Stati Uniti sono stati bruciati 9mila miliardi di capitalizzazione di mercato. Da inizio anno l’indice Dax di Francoforte ha perso poco più del 20%, Parigi il 18%, piazza Affari il 23%. (Il Fatto Quotidiano)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr