Calo demografico: l'allarme di Musk sulla morte dell'Italia. E sull'estinzione mondiale

Visione Tv INTERNO

Le parole di Musk vanno controcorrente in un mondo che sta andando allegramente e, quello che è più grave, consapevolmente.

La denatalità in Italia è un problema noto da decenni oramai.

Solo che stavolta non è localizzato solo in Italia, come ai tempi di Augusto

E’ la famosa “cultura della morte” di cui parlava papa Giovanni Paolo II che oggi assume contorni tragici, ammantandosi di ambientalismo ed ecologismo. (Visione Tv)

La notizia riportata su altri media

Elon Musk: Non è vero che i ricchi hanno più figli. Musk ha parlato anche dei suoi amici italiani, specificando che le sue conoscenze spesso non hanno figli o ne hanno solamente uno (Tecnoandroid)

Cos’hanno in comune Sergio Mattarella, Papa Francesco ed Elon Musk? E sono sempre di meno. (La Stampa)

In Italia il tasso di natalità più basso di sempre. Uno degli uomini più ricchi al mondo ricorda agli italiani di fare figli. Il ricercatore italiano infatti aveva pubblicato un grafico sulle tendenze demografiche che mostra il tasso di natalità in calo negli ultimi anni. (Fanpage.it)

Nel 2021 l’Italia ha registrato il suo tasso di natalità più basso di sempre con poco più di un figlio per donna. 25 maggio 2022 a. a. a. Gli italiani sono a rischio estinzione: ne è convinto Elon Musk, che sembra essere davvero preoccupato per il nostro Paese. (Liberoquotidiano.it)

Fatta eccezione per Elon Musk stesso, che dai suoi due matrimoni ha avuto ben otto bambini. Sapete che ora è Elon Musk l’uomo più ricco del mondo? (QuiFinanza)

Benny: “Elon Musk ha parlato a proposito della denatalità in America e ha fatto l’esempio dell’Italia dicendo che fra qualche anno il popolo italiano sarà estinto”. Stefano Meloccaro: “Lui è partito dall’America che ha il tasso minimo di natalità da 50 anni a questa parte, poi è andato sulla Corea del Sud e su Hong Kong e poi un giornalista italiano gli ha fatto una domanda e lui ha detto che anche noi, se continuiamo così, non esisteremo più. (Radio Capital)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr