Accesso a scuola, green pass obbligatorio anche per i genitori - Monreale News - Notizie, eventi e cronaca su Monreale

Accesso a scuola, green pass obbligatorio anche per i genitori - Monreale News - Notizie, eventi e cronaca su Monreale
Monreale News INTERNO

Saranno esentati da tale obbligo soltanto bambini, alunni, studenti e coloro che frequentano i sistemi regionali di formazione, ad eccezione di coloro che prendono parte ai percorsi formativi degli Istituti Tecnici Superiori (ITS).

Responsabili del controllo saranno i dirigenti scolastici che per quanto riguarda il controllo da operare sul personale scolastico da domani dovrebbero poter contare sull’avvio della piattaforma nazionale che permetterà la verifica massiva sul green pass ma solo in relazione al personale scolastico in servizio nel proprio istituto scolastico

La disposizione non si applicherà inoltre ai soggetti esenti dalla campagna vaccinale sulla base di apposita certificazione medica rilasciata secondo i criteri definiti dal ministero della Salute. (Monreale News)

Su altri giornali

Il ministro Bianchi commenta l’inizio dell’anno dando qualche notizia. Se considerate che non tutto il Paese è partito, ma 4.500 scuole su 8.000, pensate che risultato straordinario che è» (Il Mattino di Padova)

Nei giorni scorsi, infatti, il tema ha tenuto banco con la proposta del Ministro che non sembra aver accolto il parere favorevole degli esperti Niente mascherina in classe se tutti sono vaccinati, Bianchi insiste: “Non ho abbandonato l’idea” Di. (Orizzonte Scuola)

Adesso 48 ore di tregua in attesa dell’incontro di mercoledì o quando sarà: tuttavia studenti e genitori non sono intenzionati a desistere “Nonostante lettere e sollecitazioni da due mesi a questa parte – tuona Federico, uno degli studenti – nessuno ci ha prestato attenzione. (La voce di Rovigo)

Oggi 4 mln di studenti in classe, Bianchi: "La scuola ci fa Paese". Funziona il sistema Green pass

Unica vera arma a disposizione è il vaccino” Di. Ma il ministro Bianchi non può fare diversamente per cercare di normalizzare un po’ la situazione” (Orizzonte Scuola)

Dopo il saluto del sindaco Franco Allera, intervengono l'Assessore regionale all'istruzione, Luciano Caveri, e la Sovraintendente agli studi, Marina Fey, e la Dirigente scolastica Sonia D’Auria. Di seguito l’intervista all’Assessore Luciano Caveri per Aostaoggi. (Aosta Oggi)

«Se considerate che non tutto il Paese è partito, ma 4.500 scuole su 8.000, pensate che risultato straordinario è. Poco nulla è stato fatto per garantire una scuola realmente sicura, non bastano pochi insegnanti in più o i banchi a rotelle per cancellare le classi pollaio. (Gazzetta del Sud)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr