Vittorio Iacovacci, chi era il carabiniere italiano ucciso nell'attentato in Congo

Vittorio Iacovacci, chi era il carabiniere italiano ucciso nell'attentato in Congo
Sky Tg24 INTERNO

Originario di Sonnino, in provincia di Latina, il 30enne era con l’ambasciatore italiano Luca Attanasio, anch'egli ucciso, durante l’agguato vicino a Goma.

Entrambi erano su un convoglio della MONUSCO, la missione dell'Organizzazione delle Nazioni Unite per la stabilizzazione nel Paese africano. Si chiamava Vittorio Iacovacci il carabiniere ucciso nell'attentato in Congo dove ha perso la vita anche l'ambasciatore italiano, Luca Attanasio ( CHI ERA ). (Sky Tg24 )

Ne parlano anche altri giornali

L'ambasciatore d'Italia nella Repubblica democratica del Congo, morto oggi in un attacco a un convoglio Onu in Congo, diplomatico, 43 anni, era uno degli ambasciatori italiani più giovani nel mondo. L'ambasciatore italiano Luca Attanasio e un carabiniere morti in Congo in attacco a convoglio Onu. (Il Messaggero)

La comunità militare e quella della sua cittadina lo ricordano con affetto e ammirazione. Per il giorno dei funerali a Sonnino è stato proclamato il lutto cittadino (Rai News)

«Quella dell'ambasciatore è una missione, a volte anche pericolosa, ma abbiamo il dovere di dare l'esempio». Leggi anche Sospetti sull’Isis: i jihadisti locali hanno dichiarato guerra alla missione Onu. (La Sentinella del Canavese)

A ottobre il discorso di Attanasio: è una missione pericolosa, ma bisogna dare l'esempio

Padre di tre bimbe, con la moglie lo scorso ottobre aveva ricevuto il Premio Internazionale Nassiriya per la Pace. L'ambasciatore italiano in Congo, Luca Attanasio, è morto insieme a un Carabiniere, nella cittadina di Kanyamahoro. (Il Sole 24 ORE)

È quanto si legge in una nota del Dipartimento di Stato Usa Milano, 22 feb. (LaPresse)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr