"T'ammazzo a legnate, butta sangue": schiaffi e calci agli anziani, 4 arresti in una casa di riposo

T'ammazzo a legnate, butta sangue: schiaffi e calci agli anziani, 4 arresti in una casa di riposo
PalermoToday INTERNO

Le indagini sono partite dalla segnalazione di una donna ormai intimorita dal clima che si respirava lì dove trascorreva gran parte delle sue giornate.

Per precauzione tutti gli ospiti della casa di riposo, che dopo il sequestro preventivo sarà affidata a un amministratore nominato dal tribunale, sono stati sottoposti al tampone per prevenire eventuali e pericolosi focolai di Coronavirus

"Ti prendo a bastonate, t’ammazzo a legnate", "cosa inutile, sei una prostituta nata…devi buttare il sangue qua e devi morire", "tanto se muori che mi interessa. (PalermoToday)

Ne parlano anche altri media

Si tratta dei fratelli Maria Grazia (55 anni), Carmelina (52 anni) e Mariano Ingrassia (63 anni), dipendenti della onlus, e dell'amministratrice Vincenza Alfano (28 anni). Abituali anche le violenze fisiche, dai calci agli schiaffi, così come le intimidazioni per costringere gli anziani a stare seduti. (Giornale di Sicilia)

Quattro le persone agli arresti domiciliari, provvedimento eseguito dalla guardia di Finanza su richiesta della procura. Frasi come "ti prendo a bastonate, t'ammazzo a legnate", e violenze fisiche: calci, schiaffi, strattonamenti e intimidazioni per costringere gli anziani a stare seduti. (TGR – Rai)

I finanzieri del comando provinciale di Palermo hanno dato esecuzione a un’ordinanza emessa dal gip su richiesta della procura nei confronti dei titolari e gestori di una casa di riposo in viale Lazio a Palermo. (LaPresse)

La paura del Covid e le violenze: "Casa di riposo lager", 4 arresti

I finanzieri del comando provinciale di Palermo hanno dato esecuzione a un’ordinanza emessa dal gip su richiesta della procura nei confronti dei titolari e gestori di una casa di riposo in viale Lazio a Palermo. (LaPresse)

Gli arresti sono l'amministratore della Onlus di viale Lazio e tre dipendenti (clicca per leggere i nomi). Gli investigatori del Nucleo di polizia economico finanziaria procederanno ora ad effettuare nei confronti della onlus approfondimenti fiscali". (Giornale di Sicilia)

Soggezione e paura. Le indagini dei finanzieri del Nucleo di Polizia economico-finanziaria, Gruppo tutela mercato capitali, sono partite dalla segnalazione di un’anziana ospite della casa di riposo. In questi contesti il controllo sociale, ancor prima e a prescindere da quello giudiziario, riveste un ruolo determinante e imprescindibile” (Live Sicilia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr