Milano, nei locali della movida musica, cocktail e niente distanziamento: chiuso l’Hollywood, multato…

Milano, nei locali della movida musica, cocktail e niente distanziamento: chiuso l’Hollywood, multato…
Il Fatto Quotidiano INTERNO

Sanzione grave che invece è arrivata all’Hollywood, in corso Como, che rimarrà chiuso per cinque giorni a seguito di varie violazioni delle norme attuali.

Nella fattispecie, c’era un dj in console a scegliere la musica al ritmo della quale 200 persone senza mascherina ballavano bevendo drink acquistati nel locale.

Nel primo caso, gli agenti hanno multato il proprietario della discoteca perché, al momento del loro ingresso, nel locale c’erano almeno 150 persone senza la mascherina e non distanziate. (Il Fatto Quotidiano)

Ne parlano anche altre fonti

All'interno sono state trovate 200 persone senza mascherina, né distanziamento, che bevevano e ballavano con tanto di dj in console. L'Hollywood (foto: MilanoToday). (Italia a Tavola)

All'interno sono state trovate 200 persone senza mascherina, né distanziamento, che bevevano e ballavano con tanto di dj in console. Stando a quanto appreso, il blitz della polizia nel locale di corso Como 15 è scattato verso le tre. (MilanoToday.it)

Resterà chiuso per cinque giorni l'Hollywood: nel privè gli agenti hanno trovato 200 persone, senza mascherine, stipate col drink in mano, che stavano ballando con il dj, come in una serata normale. Due note discoteche milanesi di corso Como sono state sanzionate per aver trasgredito le norme per contenere i contagi da Covid. (La Repubblica)

In 200 senza mascherina in discoteca: multa e chiusura per due locali a Milano

Dj e balli proibiti all’Hollywood: locale chiuso per cinque giorni. In un caso multa, in un altro anche chiusura per due note discoteche a Milano nell’ambito di controlli ai locali della movida. di Redazione Milano. (Corriere Milano)

In particolare gli agenti hanno scoperto che all’interno del club erano presenti 150 persone che, sebbene non stessero ballando (la musica era riprodotta solo da un computer), risulta che non avessero la mascherina e non rispettassero il distanziamento. (Gazzetta di Parma)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr