Inflazione, un salasso in provincia L’aumento dell’energia sfiora il 70%

il Resto del Carlino ECONOMIA

In sostanza: le bollette sono un salasso, fare benzina è molto costoso ma anche l’acquisto di alimentari e mobili comporta somme più alte rispetto al passato.

Infine è stato calcolato, per l’arco di tempo interessato, l’indice dei prezzi al consumo Istat per le famiglie di operai e impiegati residenti nel territorio provinciale: è pari a +6,1%

La tendenza risulta crescente fino a marzo (gennaio: +5,5%, febbraio: +6,7%, marzo: +7,2%) e in lieve flessione ad aprile (+7%). (il Resto del Carlino)

Ne parlano anche altre fonti

A proposito di lavoro, c’è difficoltà a coprire certe posizioni nelle vostre aziende? gitto, Libia e i segnali della prossima crisi in arrivo. L’inflazione è il fattore che bisogna temere di più? (Il Sussidiario.net)

Milano si conferma una delle città più care per quanto riguarda la casa, anche se in affitto. L'aumento dell'inflazione incide direttamente sui contratti di locazione legati all'indice Foi, ovvero quelli che prevedono la formula di durata 4+4. (MilanoToday.it)

Da evidenziare che nei primi quattro mesi dell’anno la variazione media tendenziale rilevata in provincia è stata la seconda più alta tra quelle riscontrate in regione (dopo quella di Piacenza: +7,1%). (ForlìToday)

Netta crescita dell’inflazione nel primo quadrimestre dell’anno, nelle province di Forlì-Cesena e Rimini. Nell’ambito dell’Osservatorio Economico, la Camera di commercio della Romagna – Forlì-Cesena e Rimini ha elaborato alcuni dati circa l’andamento dell’inflazione nei territori di riferimento dell’Ente, relativi ai primi quattro mesi del 2022. (CesenaToday)

Al livello provinciale, infatti, Milano fa registrare l'aumento maggiore dei canoni di locazione per l'aggiornamento annuale: +39 euro al mese. Seguono Firenze e Bologna con 35 euro al mese in più di media e la provincia di Venezia con +32 euro. (Notizie - MSN Italia)

Il maggior incremento medio tendenziale dei prezzi riguarda le voci ‘abitazione, acqua, elettricità, gas e altri combustibili’ (+25,8%), elettricità e combustibili da soli segnano +64%. Nei primi quattro mesi dell’anno l’inflazione nella provincia di Forlì-Cesena ha toccato il 6,6%, più della media regionale (5,8%) e nazionale (5,7%). (il Resto del Carlino)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr