Piazza Affari: tutti i dividendi di gennaio 2022

Investire.biz ECONOMIA

Dividendi Piazza Affari gennaio 2022: occhi su Snam ed ENEL. Questo mese sarà scarno per quanto riguarda la remunerazione degli azionisti.

A staccare il dividendo ai propri soci saranno due società big cap del FTSE Mib: Snam ed ENEL (clicca qui per conoscere tutti i dividendi di Borsa Italiana del 2022).

Ora che abbiamo visto i dividendi di Borsa Italiana per gennaio 2022, la domanda sporge spontanea: a chi spetta il dividendo?

La data di stacco è per entrambi lunedì 24 gennaio mentre quella di pagamento mercoledì 26 gennaio 2022. (Investire.biz)

Se ne è parlato anche su altri giornali

Borsa Italiana non ha responsabilità per il contenuto del sito a cui sta per accedere e non ha responsabilità per le informazioni contenute. Sarai automaticamente diretto al link in cinque secondi (Borsa Italiana)

Si concentrano le vendite su Francoforte , che soffre un calo dell'1,25%; seduta negativa per Londra , che mostra una perdita dello 0,88%; vendite su Parigi , che registra un ribasso dell'1,27%. Seduta negativa per Piazza Affari, che scambia in netto calo, in accordo con gli altri Listini continentali, che accusano perdite consistenti. (Finanza Repubblica)

Questo pomeriggio è in programma il dato sulla Fiducia consumatori degli Stati Uniti. Si attende ancora dagli Stati Uniti la diffusione delle Scorte di Petrolio, previsto domani nel pomeriggio. (Teleborsa)

Berenberg ha migliorato il target price su Generali da 22,70 a 23,40 euro, confermando il buy. Barclays inoltre ha ritoccato il prezzo obiettivo su Unicredit da 13,80 a 15 euro, confermando il rating equal weight. (Finanza Report)

Ancora negli Stati Uniti mercoledì i mercati sono in attesa delle Scorte di Petrolio. Tutti negativi gli indici di Piazza Affari e degli altri principali listini europei, che fanno un passo indietro. (Finanza Repubblica)

Venerdì 21 gennaio: la giornata a Piazza Affari e nelle altre Borse europee in un unico colpo d'occhio (L'Unione Sarda.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr