Termoli: L'amministratore delegato di Stellantis Tavares in visita allo stabilimento di Termoli

Termoli Online ECONOMIA

Nel Pnrr è stato inserito un valore di investimenti pari a 1 miliardo di euro per 3 siti italiani (anche non automotive) tra cui proprio Termoli.

L'amministratore delegato di Stellantis Tavares in visita allo stabilimento di Termoli. TERMOLI.

Intanto, a sorpresa, poche ore dopo averne parlato, in stabilimento, a Rivolta del Re, ha varcato i cancelli della fabbrica, che sarebbe destinata alla riconversione nel 2026. (Termoli Online)

La notizia riportata su altri media

Nel Pnrr è stato inserito un valore di investimento pari a 1 miliardo di euro per 3 siti italiani tra cui proprio quello di Termoli. Foto 3 di 6. . . . . . L’amministratore delegato di Stellantis è arrivato nello stabilimento di Termoli qualche minuto prima delle 8 direttamente dalla cittadina adriatica, dove ha pernottato. (Primonumero)

Se applichiamo all’Italia le buone pratiche che esistono nel nostro gruppo, l’Italia stessa avrà un buon potenziale. Un problema particolare che la riguarda è il prezzo fuori misura dell’energia. (FormulaPassion.it)

“Rispettiamo le leggi e quindi combatteremo per essere i migliori con i fattori che ci vengono dati, o imposti. È una scelta politica. (FormulaPassion.it)

Sono grato a ogni dipendente di Stellantis per il suo contributo quotidiano alla costruzione della nostra comunità e al raggiungimento della grandezza mentre apriamo la strada a un futuro luminoso" afferma l'amministratore delegato Carlo Tavares. (Ansa)

La visita a Termoli. Stando alle poche informazioni che trapelano, il primo incontro del ceo di Stellantis sarebbe stato quello con la direzione aziendale dello stabilimento. In tutti questi mesi, però, non era ancora stato reso noto il piano industriale di Stellantis e quello della Gigafactory con tanto di richieste avanzate da più parti dai sindacati (Il Quotidiano del Molse)

Non è una coincidenza che Stellantis sia nata proprio quando il mondo richiede un nuovo tipo di approccio, che sospinga questo imperativo umano fornendo una libertà di mobilità pulita, connessa, accessibile e sicura per tutti. (ClubAlfa.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr