Stellantis e Ferrari possono sorridere: i ricavi e gli utili tornano ai livelli pre-Covid

Forbes Italia ECONOMIA

L’Ebitda del secondo trimestre 2021 è triplicato rispetto all’anno precedente e si è attestato a 386 milioni di euro con un margine Ebitda del 37,4%.

L’indebitamento netto industriale al 30 giugno 2021 è pari a 552 milioni di euro, rispetto a 420 milioni di euro al 31 marzo 2021.

“Questo eccellente secondo trimestre conferma la forza della Ferrari e del suo modello di business unico

Trimestrale Ferrari. (Forbes Italia)

La notizia riportata su altre testate

Le entrate non sono comunque ancora tornate ai livelli pre-pandemia: nei primi sei mesi del 2019 erano state di 31,5 milioni di euro. «La raccolta ordini – fa sapere ancora la Clabo – risulta particolarmente buona in Nord America e su buoni livelli in Europa. (Centropagina)

Potrebbe interessanti> > > Schumacher: stagione 2022 con Haas o Alfa Romeo? L’Alfa Romeo è uno dei marchi più iconici a livello mondiale nell’automobilismo e trova sempre il modo di rinnovarsi. (QuattroMania)

Avanti tutta con l’elettrificazione. Le prospettive strategiche rimangono in ogni caso immutate rispetto al primo semestre: Stellantis conferma le proprie stime di mercato, con Europa allargata a +10%, Africa e medio oriente a +15%, Cina a +5%, India e Asia-Pacifico a +10%, sud America a +20% (Autoblog)

Secondo quanto riporta il documento pubblicato dalla società, i ricavi netti pro forma sono di 75,3 miliardi di euro, in crescita del 46%, trainati in particolare dagli Stati Uniti. “Vorrei ringraziare calorosamente tutti i dipendenti di Stellantis per la loro straordinaria attenzione all’eccellenza operativa e alla messa in campo delle sinergie, azioni che hanno portato la Società a raggiungere risultati finanziari importanti nel primo semestre (FormulaPassion.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr