Eurozona: disoccupazione sale a 7,3% ad aprile

Il Messaggero Il Messaggero (Economia)

el mese di aprile, il secondo mese durante il quale sono state messe in atto le misure di lockdown a causa del coronavirus, il tasso di disoccupazione corretto delle variazioni stagionali, si è stabilito a 7,3% nell'eurozona, in aumento al 7,1% registrato a marzo.

Se ne è parlato anche su altri giornali

Gli occupati sono infatti scesi (e non aumentati) di 274 mila unità nell’arco di appena 30 giorni: un vero e proprio record negativo che cozza, però, con quello positivo del tasso di disoccupazione mai così basso dal 2007 a oggi. (QuiFinanza)

Ad aprile è crollata la disoccupazione, arrivata a un livello – il 6,3% – che non si vedeva da oltre dieci anni. Ore 19 - iscriviti alla newsletter e ricevi gli ultimi aggiornamenti nella tua casella. (Il Fatto Quotidiano)

Nonostante il calo di persone con un lavoro si segnala contestualmente anche una drastica diminuzione del tasso di disoccupazione, che scende dall'8% al 6,3%. In un solo mese è calato di quasi un terzo il numero di donne in cerca di un impiego (-30,6% pari -305mila unità) rispetto agli uomini (-17,4%, pari a -179mila). (ilGiornale.it)

Erano quasi 23 milioni e 400 mila prima del Covid-19 e sono già scesi a circa 23 milioni e 40 mila ad aprile. E quanti un lavoro non ce l’avevano da prima e vorrebbero averlo non hanno potuto cercarlo attivamente, finendo tra gli inattivi. (InvestireOggi.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr