IRAP: dichiarata, non versata, ritrattata

Commercialista Telematico | Software fiscali, ebook, formulari e videoconferenze accreditate ECONOMIA

Brevi note conclusive sul caso di omesso versamento IRAP. Il principio affermato – pur se non proprio sostanzialmente nuovo – continua ad essere dirompente.

civ., spetta al contribuente che «ritratta» la propria dichiarazione dimostrare il fatto impedivo dell’obbligazione tributaria (asserita mancanza del presupposto impositivo dell’autonoma organizzazione)”.

Tuttavia, il contribuente può in sede contenziosa provare che il presupposto impositivo non era sussistente. (Commercialista Telematico | Software fiscali, ebook, formulari e videoconferenze accreditate)

Su altre fonti

Si chiede se il credito d’imposta per l’adeguamento degli ambienti di lavoro di cui all’art I contributi a fondo perduto erogati dall’Agenzia non vanno indicati nel quadro IQ da parte dei soggetti che applicano l’art. (Parlamento, Gazzetta Ufficiale, Agenzia Governative, Giurisprudenza in materia tributaria, autori)

Dunque, è prevista una detassazione generalizzata dei contributi e delle indennità erogate per fronteggiare l’emergenza pandemica ancora in essere. n. 73 del 2021, introdotto in sede di conversione (legge n. (Investire Oggi)

Si conferma che i finanziamenti garantiti dal Fondo centrale di garanzia non devono essere indicati nel prospetto aiuti di Stato. Per il primo, infatti, nel modello Redditi PF non vi è alcun cenno alla compilazione del prospetto aiuti di Stato del quadro RS (Parlamento, Gazzetta Ufficiale, Agenzia Governative, Giurisprudenza in materia tributaria, autori)

ed ENC 2021. In relazione ai contributi a fondo perduto erogati dall’Agenzia, indicati nella “Tabella codici aiuti di Stato”(1), nel prospetto aiuti di Stato del quadro RS non dev’essere riportato l’importo accreditato al contribuente, in quanto tale dato è conosciuto dall’Agenzia e quindi recuperabile. (MySolution)

L’Agenzia delle Entrate ha comunque precisato che i contribuenti che abbiano già inviato il modello Redditi e IRAP non sono tenuti a presentare dichiarazione correttiva Tuttavia, alla luce delle indicazioni fornite dal recente aggiornamento alle istruzioni ministeriali, ciò comporterà la necessità di rivedere l’esposizione delle indennità stesse nei dichiarativi, dovendo quindi rimettere mano ai quadri reddituali ed IRAP. (MySolution)

Si chiede se il credito d’imposta per l’adeguamento degli ambienti di lavoro di cui all’art. Si chiede conferma che i finanziamenti garantiti MISE 100% o 80% (e i relativi interessi) non devono essere indicati nel prospetto aiuti di Stato, né deve essere indicato il risparmio d’imposta derivante dagli stessi. (Parlamento, Gazzetta Ufficiale, Agenzia Governative, Giurisprudenza in materia tributaria, autori)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr