Green pass, Vaia: “Non si interpreti come impedimento. Va dato dopo seconda dose”

Green pass, Vaia: “Non si interpreti come impedimento. Va dato dopo seconda dose”
LaPresse SALUTE

Io credo che in alcuni casi debba essere obbligatorio”, ha detto Francesco Vaia, direttore dell’Istituto Spallanzani di Roma.

E sulla vaccinazione dei più giovani aggiunge: “Dobbiamo fare in modo che non circoli il virus, quindi bisogna vaccinare i giovani dai 12 anni su, sotto no perché abbiamo visto che contagio e malattia sono statisticamente irrilevanti”

Per il direttore serve "vaccinare giovani da 12 anni in su". (LaPresse)

La notizia riportata su altri giornali

«Rispetto all’estensione del green pass, l’idea è quella di pensare a una modulazione e gradualità a seconda del quadro della regione: si possono cioè prevedere intensificazioni dell’utilizzo del green pass a seconda della situazione - conclude Costa. (IL GIORNO)

Covid, Costa: l'ipotesi del green pass è modulabile su base regionale - ItaliaOggi.it

"Il green pass - sottolinea il ministro - ha senso solo per entrare in discoteca o allo stadio o per partecipare a grandi eventi, che prevedono una grande affluenza di pubblico" "Rispetto all'estensione del green pass, l'idea è quella di pensare a una modulazione e gradualità a seconda del quadro della Regione. (Italia Oggi)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr