Formalizzato l'addio: Di Battista rinuncia all'iscrizione al Movimento 5 Stelle

Formalizzato l'addio: Di Battista rinuncia all'iscrizione al Movimento 5 Stelle
Per saperne di più:
L'Unione Sarda.it INTERNO

"Il governo Draghi non è il governo dei migliori, è il governo dei conflitti di interessi.

Alessandro Di Battista dice addio ai 5 Stelle.

Inoltre fu uno degli artefici della stagione delle privatizzazioni, stagione che vide protagonisti, ancora una volta, gli istituti finanziari internazionali"

D'altro canto, in passato, in conflitto di interessi, vi fu lo stesso Draghi", ha scritto proprio Di Battista oggi su Tpi. (L'Unione Sarda.it)

La notizia riportata su altri giornali

A quanto risulta l'ex deputato si è formalmente disiscritto dal M5s. Il nome dell’ex parlamentare non compare più nemmeno sulla piattaforma Rousseau. Alessandro Di Battista è formalmente fuori dal Movimento 5 Stelle. (La Stampa)

Di Battista infatti, come anticipato dalle agenzie e confermato a ilfattoquotidiano.it, ha rinunciato all’iscrizione al M5s. Di Battista è stato tra i primi a prendere le distanze dalla decisione dei vertici M5s di appoggiare il governo Draghi (Il Fatto Quotidiano)

Tra le chat degli sconsolati 5 Stelle non espulsi (anzi, non ancora espulsi) gira questa frase, reminiscenza dell’Agatha Christie dei Dieci piccoli indiani. La disponibilità ritirata La stessa idea avanzata da Alessandro Di Battista, secondo il quale «la base non è d’accordo con le espulsioni». (Corriere della Sera)

Alessandro Di Battista, il 22 febbraio è una data che ricorderà per sempre

IL MOVIMENTO Di Battista e le espulsioni M5s, parte l'iter per cacciarli:. LO SCENARIO M5s tra normalizzazione e carta Raggi, così il movimento. M5S diviso, asse Di Battista-Paragone che minaccia: «Vi porto in tribunale». (Il Messaggero)

La cancellazione formale dal Movimento 5 Stelle per Alessandro Di Battista implica anche l'eliminazione dalla piattaforma Rousseau, ossia quello che dovrebbe essere il cuore decisionale dei grillini, famosi per la loro gerarchia dal basso. (ilGiornale.it)

Il Movimento 5 Stelle è stata “la casa” di Alessandro Di Battista fin dagli albori. Alessandro Di Battista e la sua sorte nel Movimento 5 Stelle. Proprio la sua anima da “pasdaran” lo ha portato, lo scorso 11 febbraio, a prendere una drastica decisione. (BlogLive.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr