Sbornia di buy su Bper, titolo balza fin oltre +9% dopo conti

Sbornia di buy su Bper, titolo balza fin oltre +9% dopo conti
Finanza.com ECONOMIA

Sorpresa positiva anche su LLPs a -104mn vs -127mn attesi, mentre il costo del rischio CoR è sceso su base trimestrale di oltre 10bps, con default rate a 0,8%.

Sbornia di buy sul titolo Bper, che balza in vetta al Ftse Mib dopo la pubblicazione dei conti del primo semestre e le parole del ceo Piero Luigi Montani.

Da segnalare che, stando ai dati recentemente riportati da Equita SIM relativi all’OPA lanciata da BPER su Banca Carige, BPER detiene ora il 93,9% del capitale ordinario dell’istituto ligure. (Finanza.com)

Se ne è parlato anche su altri giornali

Il risultato beneficia a livello contabile dell'avviamento negativo, il cosiddetto badwill, derivante dall’acquisizione di Banca Carige, che ammonta a 1,18 miliardi. (Adnkronos)

Gli oneri operativi sono saliti del 3,31% a 1,15 miliardi, con un rapporto cost/income in calo al 64,3%. Giovedì 4 Agosto 2022, 19:30. . . . (Teleborsa) - Bper ha chiuso il primo semestre 2022 con un utile netto di 1,384 miliardi dopo aver registrato un impatto positivo dall'iscrizione a bilancio del badwill da 1,2 miliardi relativo all'acquisizione di Carige. (ilmessaggero.it)

Al netto delle poste straordinarie l'utile si è attestato a 316,6 milioni. Tornando al semestre, i proventi operativi netti sono saliti dell'11,8% a 1,8 miliardi, con margine di interesse a 785 milioni (+7,8%) e commissioni nette a 914 milioni (+24,5%). (Il Sole 24 ORE)

Bper, utile semestre a 1,4 miliardi con badwill Carige

Nel solo secondo trimestre l'utile ordinario e' stato di 203,9 milioni, a fronte dei 104 milioni previsti dal consensus degli analisti. Al netto delle poste straordinarie l'utile si e' attestato a 316,6 milioni. (Il Sole 24 ORE)

Mentre il coefficiente patrimoniale Cet1 è sceso di -81bps trimestre su trimestre al 12,8% per l'impatto dell'acquisizione di Carige, ma è pari al 13,4% pro-forma post DTA. Bper non ha fornito aggiornamenti sul payout ratio, ma ha indicato che sarà maggiore rispetto al passato (Milano Finanza)

Al netto delle poste straordinarie, l'utile si è attestato a 316,6 milioni.I proventi operativi netti sono saliti dell'11,8% a 1,8 miliardi. In particolare, il margine di interesse si è attestato a 785 milioni (+7,8%) e le commissioni nette sono salite a 914 milioni (+24,5%). (Teleborsa)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr