Monica Cirinnà chiede i 24 mila euro trovati nella cuccia del suo cane a Capalbio

Monica Cirinnà chiede i 24 mila euro trovati nella cuccia del suo cane a Capalbio
Open INTERNO

Cirinnà ha infatti reclamato le 48 banconote da 500 euro ritrovati nella sua proprietà.

Dopo i tanti meme pubblicati sulla vicenda, il pubblico ministero aveva sollecitato l’archiviazione non ravvisando alcun reato a carico dei due coniugi Dem.

Ha reiterato la richiesta il 6 giugno, specificando che avrebbe devoluto i 24 mila euro all’associazione antiviolenza “Olymbia De Gouges”.

Secondo il giudice delle indagini preliminari di Grosseto, però, «la richiesta di restituzione della Cirinnà non può essere accolta, poiché opera in questo caso la disciplina delle cose ritrovate»

La storia dei 24 mila euro ritrovati nella cuccia del cane di una villa a Capalbio di proprietà del sindaco di Fiumicino Esterino Montino e della senatrice del Partito Democratico Monica Cirinnà era circolata molto la scorsa estate. (Open)

Su altre testate

Ma il tribunale dice no di Giuseppe Scarpa. Il denaro era stato trovato nella cuccia del cane su un terreno di proprietà della senatrice che non riuscì però a spiegarne la provenienza. Ma della sua spartizione dovrà occuparsene un procedimento civile (Repubblica Roma)

I sospetti erano quindi ricaduti (senza trovare riscontro) anche sul fratello della senatrice, Claudio Cirinnà, che il 7 luglio 2020 era stato arrestato per usura. Nel frattempo le banconote rimangono sequestrate, in attesa di capire se la Cirinnà deciderà di fare causa al figlio di suo marito e al suo operaio (Il Primato Nazionale)

Il giudice dice di no. Ora la Cirinnà li reclama, dato che erano stati trovati nella sua proprietà, ma il giudice dice di no. (leggo.it)

Ora Monica Cirinnà reclama i soldi trovati nella cuccia del cane

La notizia la riferisce Il Messaggero, ricordando come avevano reagito i due coniugi dopo il ritrovamento. Monica Cirinnà, senatrice del Pd, reclama i 24mila euro in contanti che erano stati ritrovati la scorsa estate nella cuccia del cane, in un’azienda agricola e vitivinicola immersa nella Maremma toscana di proprietà dell’esponente dem, compagna di Esterino Montino (Secolo d'Italia)

Il tesoro da 24 mila euro trovato nella cuccia del cane di Monica Cirinnà ed Esterino Montino è stato confiscato. E a nulla sono servite le richieste della senatrice del Pd che, quando le indagini non sono riuscite a stabilire a chi appartenessero tutti quei soldi, ha chiesto al giudice di averli per sé per poi fare una donazione: “Erano nella mia proprietà e dunque sono miei”. (OGGI)

A distanza di un anno esatto dalla scoperta delle banconote nella cuccia del cane di Monica Cirinnà e di suo marito a Capalbio, la senatrice del Partito democratico ha reclamato i 24mila euro in 48 banconote da 500 euro. (ilGiornale.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr