L'Udinese lascia lo stadio, Rigotto: "La misura è colma"

L'Udinese lascia lo stadio, Rigotto: La misura è colma
UdineToday SPORT

Nel cassetto ho già dei progetti pronti”

“Chiederemo la risoluzione del contratto, pronti a togliere il disturbo – ha specificato Rigotto –.

L’autorità nazionale anti corruzione ha sollevato diverse perplessità, tra cui l’omesso controllo sui lavori di manutenzione e la variazione del nome in Dacia Arena.

E’ uno degli impianti più belli d’Europa, se il problema siamo noi siamo pronti a togliere il disturbo”. (UdineToday)

Su altre fonti

Siamo pronti a recuperare progetti antichi e togliere il disturbo andando da un’altra parte. Chiederemo la risoluzione dell’accordo, pronti a togliere il disturbo”. (Calciomercato.com)

Secondo: la fidejussione presentata dalla società friulana nel 2013, dopo la stipula del contratto, è stata emessa da una società risultata priva dei requisiti abilitativi ad emettere la polizza stessa. (Il Messaggero Veneto)

Il monito dell’Anticorruzione per lo stadio Friuli, Fontanini: «Evitiamo strascichi per il bene della città»

«Il provvedimento, che ci è stato notificato venerdì scorso – premette Fontanini – è già al vaglio dell’Avvocatura comunale, che sta analizzando in queste ore il dispositivo, particolarmente ingarbugliato». (Il Messaggero Veneto)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr