Persi quasi 6mila posti, i fornitori Fca tremano: «Intervenga lo Stato»

cronacaqui.it ECONOMIA

Fanno impressione i numeri del 2021 resi noti dalla Fiom che parlano di ben 4mila lavoratori nel settore componentistica rimasti a casa e ben 1.700 che lavoravano a Mirafiori.

Quasi 6mila persone che hanno perso il lavoro tra chiusure di stabilimenti ed esuberi.

Dopo le dichiarazioni dell’amministratore delegato di Stellantis, che ha anticipato il piano industriale di marzo, le aziende che lavorano nel comparto della componentistica automotive, sopratutto i piccoli fornitori, tremano. (cronacaqui.it)

La notizia riportata su altri giornali

In attesa di definire la partita sulla gigafactory, la stretta attualità pone ancora in primo piano l’andamento delle produzioni motoristiche. Non solo gigafactory, motori in picchiata del 35% dal 2016. (Termoli Online)

“Cessata attività”, questa la motivazione con la quale sono stati mandati a casa i 35 lavoratori della piccola industria dell’indotto cassinate Il calo degli ordini da parte di Stellantis e le commesse sempre più scarse anche da parte degli altri stabilimenti del gruppo hanno inevitabilmente portato alla chiusura dell’azienda. (LeggoCassino.it)

Un valore che se rapportato al dicembre del 2020 introduce un rallentamento vertiginoso, con un calo pari al 45,4% in meno A contribuire fortemente al dato in forte flessione del marchio made in Cassino ci pensa un mese di dicembre particolarmente negativo per il Biscione. (ciociariaoggi.it)

Dobbiamo essere bravi a fare progetti che si possono realizzare. Oggi siamo ancora quella terra in cui è possibile costruire insediamenti di eccellenza, come quello della Ema? (Orticalab)

Ad andare a casa sono stati i 35 lavoratori della Sde una delle aziende che lavora nel campo della componentistica dell'indotto Stellantis: in particolar modo si occupa o meglio, si occupava di tutto quello che riguardava i sequenziamenti. (ciociariaoggi.it)

Le vendite di Alfa Romeo sono ai minimi storici, anche perché la Casa del Biscione è una di quelle che più è indietro in materia di elettrificazione. A Cassino, dove Stellantis produceva le Alfa Romeo, per l’indotto sono tempi duri. (ClubAlfa.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr