Ascolti a picco e crisi economica, così affonda la Rai di Lega e M5S

La Stampa INTERNO

Non si era mai vista una Rai così allo sbando, dove solo negli ultimi due giorni la redazione sportiva si è trasformata in un ring (scazzottata tra colleghi), dove la Tgr Emilia Romagna manda in onda un servizio dove il canto di “Bella Ciao” opposto a una manifestazione nostalgica del Ventennio viene raccontata come «una provocazione» e dove Raitre - la rete simbolo della sinistra - vuole censurare il monologo di Fedez contro chi si oppone alla legge anti-omofobia. (La Stampa)

Ne parlano anche altri giornali

"La sindaca ha parlato di coraggio, mi pare, quello che noi non avremmo avuto. Io rispondo con una massima di Sant'Agostino: "La speranza ha due bellissimi figli, lo sdegno e il coraggio". (La Repubblica)

«Mi scusi Fedez, sono Ilaria Capitani, vicedirettrice di Rai3, la Rai non ha proprio alcuna censura da fare. Secondo un retroscena su Repubblica, il testo sarebbe stato noto a tanti, compreso qualche dirigente della Lega. (Open)

Fedez e la presunta censura, la Rai è pronta a fare causa al cantante

Fedez e la presunta “censura”: la Rai è pronta a fare causa al cantante dopo la pubblicazione della telefonata con alcuni vertici aziendali. Prosegue la battaglia e l’immancabile polemica politica per il caso di presunta censura da parte della Rai nei confronti di Fedez. (instaNews)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr