Professionisti persi nel labirinto delle scadenze fiscali. Aspettiamo la riforma fiscale!

Ipsoa ECONOMIA

Ecco che l’effetto è stato nuovo caos, nuove incertezza e ulteriori complessità burocratiche tanto per i contribuenti quanto per i professionisti che li assistono.

Del resto, lo stesso Direttore dell’Agenzia delle Entrate, Ernesto Maria Ruffini, ha individuato, in una recente intervista, le priorità della prossima riforma fiscale in “semplificare, semplificare, semplificare”!

Evitare richieste, anche di conservazione di dati, eccedenti rispetto alle finalità, di volta in volta, perseguite dall’Amministrazione finanziaria, risponderebbe, dunque, al buon senso e darebbe concreta attuazione pratica all’art. (Ipsoa)

Se ne è parlato anche su altre testate

E ciò vale anche se questo erede sia legittimato dalla legge o abbia presentato la dichiarazione di successione . Per cui, chi rinuncia all’eredità deve essere considerato come un soggetto non “successibile”, cioè mai chiamato alla “successione” dei beni lasciati dal defunto (Pozzuoli21)

8642/09), ed è per questo equiparata alla dichiarazione di cessazione di attività ai fini dell’insorgenza del diritto al rimborso dell’eccedenza detraibile sin da quella data (Cass. 27828/18; sulla compatibilità con il diritto dell’Unione della fissazione di termini quinquennali per far valere il diritto al rimborso, vedi Corte giust (La Legge per Tutti)

Dati ISA, gli avvisi sulle anomalie: errori dei contribuenti o dell'Agenzia delle Entrate? Dati ISA, gli avvisi sulle anomalie: un software dell’Agenzia delle Entrate per correggere gli errori. (Informazione Fiscale)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr