Stupri di Caivano, coinvolto anche un maggiorenne. È caccia ai video

ilGiornale.it INTERNO

Nel branco che ha abusato delle due cuginette c'è anche un maggiorenne: avrebbe ripreso le violenze col cellulare. La lettera di Don Patriciello alla premier Giorgia Meloni: "Sani illegalità delle case" (ilGiornale.it)

Ne parlano anche altre fonti

Vicenda Caivano, Lancellotta interroga Piantedosi nel question time ROMA. Interrogazione a risposta immediata a Montecitorio dell'Onorevole Elisabetta Lancellotta al Ministro Piantedosi nel pomeriggio di mercoledì 13 settembre in diretta su Rai3 sui fatti di Caivano. (Termoli Online)

Su questo aspetto indagano i pm del pool “Fasce deboli” di Napoli, in quanto la competenza su questi reati viene attribuita per legge alla Procura distrettuale. (La Repubblica)

C’è un maggiorenne (almeno uno) che ha registrato un video con il proprio cellulare. Sono i punti su cui indaga la Procura di Napoli, nel corso di una inchiesta stralcio che punta ad accertare alcuni aspetti legati allo stupro delle due bambine del Parco Verde di Caivano (ilmattino.it)

È questa una delle ipotesi su cui sta indagando la procura partenopea, secondo quando riporta oggi Il Mattino. Finora i pm si erano concentrati su un gruppo di almeno 15 ragazzi, perlopiù minorenni, sospettati delle violenze. (Open)

Gli ultimi fatti di cronaca sono ben noti a tutti e hanno alzato un nuovo polverone di polemiche. I problemi non sono ancora – e mai – terminati e, anzi, sta aumentando a dismisura la pericolosità delle periferie e le notti in strada di tanti giovani ragazzi di buona famiglia che rischiano sempre di restare vittima di qualche testa calda. (Spazio Napoli – News Napoli Calcio e Calciomercato Napoli)

Lo stupro delle cuginette del Parco Verde – 12 e 10 anni – non era né un episodio casuale né l’occasionale prepotenza di giovani bulli spalleggiati dal cognome dei loro genitori, affiliati alla camorra (QUOTIDIANO NAZIONALE)