A Wall Street trimestrali record e non solo per l'hi-tech

Il Sole 24 ORE ECONOMIA

3' di lettura. Le trimestrali Usa macinano profitti e soprattutto sono andate decisamente meglio delle attese.

C’è della sostanza dietro le aziende che hanno riportato i risultati con Wall Street sui massimi storici.

In tutto questo le valutazioni dell’azionario restano tirate, sopra la media degli ultimi 5 e 10 anni

Il confronto avviene con il primo trimestre 2020 quando la pandemia colpì duro, ma non è solo un effetto ottico. (Il Sole 24 ORE)

Se ne è parlato anche su altri media

Petrolio robusto nei due listini di riferimento, con il Wti che sfiora i 65,50 dollari al barile e il Brent a quasi 69 dollari. "Oggi ci sono pochi dati Usa in calendario e gli investitori continueranno a digerire i dati sul mercato del lavoro di venerdì", sottolinea Sophie Griffiths, market analyst di Oanda, che sottolinea poi "l'attesa delle rilevazioni sull'inflazione in agenda mercoledì'. (Milano Finanza)

Sotto i riflettori anche Unicredit, che ha annunciato in mattinata un buyback da 178 milioni nell'ambito del piano di riacquisto autorizzato dall'assemblea del 15 aprile scorso Le Borse europee ripartono in calo appesantite dal forte ribasso segnato dal comparto tecnologico a Wall Street, con il Nasdaq che ieri ha lasciato sul terreno il 2,6%. (la Repubblica)

Nel listino, le peggiori performance sono quelle dei settori(-1,34%),(-1,06%) e(-0,82%). (Teleborsa)

E quindi, ottenute le relative stime, possiamo valutare di quanto, ad esempio, gli indici abbiano superato o meno tale valore di equilibrio l’anno scorso. Infatti gli indici a stelle e strisce, come si usa dire, pare abbiano dimenticato la forza di gravità, puntando verso nuovi massimi. (Proiezioni di Borsa)

Sotto i riflettori oggi c'è il petrolio, finito sotto pressione dopo un attacco informatico, venerdì scorso, all'operatore del più grande gasdotto dell'Alabama, Colonial Pipeline. Il Wti sale dello 0,59% a 65,22 dollari al barile e il Brent fa +0,53% a 68,64 dollari al barile. (Milano Finanza)

Per rendere l'idea, oggi nel nostro pronto soccorso c'era un singolo paziente Covid, rispetto alle decine di qualche settimana fa". "Anche il numero delle terapie intensive è in lieve, costante riduzione, così come il numero dei malati che arrivano in pronto soccorso. (Yahoo Finanza)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr