Ape contributiva: il piano dell’Inps per la pensione a 63 anni (con meno soldi)

Open INTERNO

Il pensionamento con 41 anni di contributi indipendentemente dall’età come chiedono i sindacati costerebbe invece ben 4,3 miliardi nel 2022, 5,99 nel 2023 e 5,86 nel 2024.

Il primo pezzo corrisponde alla quota contributiva, per cui la spesa per lo Stato è zero: il lavoratore la incassa subito in base ai contributi versati.

In pensione a 63 anni con meno soldi.

I contributi pensionistici versati si rivalutano sulla base dell’andamento del Pil degli ultimi cinque anni

Ovvero al compimento dell’età della pensione di vecchiaia (67 anni). (Open)

Ne parlano anche altre testate

È la proposta avanzata dal presidente dell’Inps, Pasquale Tridico, per superare la fine di Quota 100 in un’audizione presso la Commissione Lavoro della Camera. Accesso a partire dai 63/64 anni di età ad una pensione di importo pari alla quota contributiva maturata alla data della richiesta per poi avere la pensione completa al raggiungimento dell’età di vecchiaia. (QuiFinanza)

Leggi anche: Vediamo perché molti influencer da Instagram fuggono verso TikTok. I partiti politici italiani stanno facendo di tutto per non lasciare che finita quota 100 si torni al baratro della Fornero. (iLoveTrading)

Pensioni: un’ipotesi si fa strada per il dopo Quota 100

Con un allineamento della soglia anagrafica a quella dell'Ape sociale E' una delle ipotesi sul tavolo dei tecnici del governo per il dopo Quota 100. (Il Sole 24 ORE)

Costo più sostenuto per gli anni 2024 e 2025 quando a fronte di 160mila uscite la spesa dovrebbe salire oltre 1,1 miliardi. È la proposta avanzata dal presidente dell'Inps, Pasquale Tridico , per superare la fine di Quota 100 in un'audizione presso la Commissione Lavoro della Camera. (QuiFinanza)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr