AstraZeneca e trombosi, in Italia un caso ogni 100mila dosi

AstraZeneca e trombosi, in Italia un caso ogni 100mila dosi
Adnkronos SALUTE

Si tratta di "1 caso ogni 100.000 prime dosi somministrate" e "nessun caso dopo la seconda dose", emerge dal quinto Rapporto di farmacovigilanza sui vaccini Covid-19, pubblicato dall'Agenzia italiana del farmaco Aifa.

Nessun caso dopo la seconda dose del vaccino, attualmente raccomandato in Italia per soggetti over 60 e tornato sotto i riflettori dopo 2 casi di trombosi in pazienti di età inferiore. (Adnkronos)

Ne parlano anche altre fonti

In Italia, al 26 maggio 2021, sono state inserite 328 segnalazioni con esito “decesso” con un tasso di segnalazione di 1/100.000 dosi somministrate, indipendentemente dal nesso di causalità. Per tutti i vaccini, gli eventi avversi più segnalati sono febbre, stanchezza, cefalea, dolori muscolari/articolari, dolore in sede di iniezione, brividi e nausea. (Il Fatto Quotidiano)

Vaccini, AstraZeneca raccomandato agli over 60, si valuta il nodo del richiamo. La Sicilia sospende la somministrazione per gli under 60

La decisione è stata diffusa tramite una circolare che porta la firma del dirigente generale del dipartimento regionale per le attività sanitarie e osservatorio epidemiologico ad interim della Regione Siciliana Mario La Rocca La Sicilia intanto ha già proceduto con la sospensione in via cautelativa del vaccino anglo-svedese per le persone con un’età inferiore ai 60 anni. (Open)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr