Sarà la sanità la vera malata da curare

Sarà la sanità la vera malata da curare
Altri dettagli:
La Gazzetta di Mantova ECONOMIA

Un’urgenza a cui difficilmente il governo Draghi potrà metter mano, è una riforma sensata della sanità.

E oggi, a ogni step della battaglia, pur evitando il default, si procede a macchia di leopardo e comunque a tentoni.

La vediamo sofferente da un anno nel combattere il virus, sbandare, reagire, a tratti collassare.

Prendiamo i vaccini, l’unica arma concreta per risollevarci almeno un po’: Lazio, Friuli Venezia Giulia, Emilia sono clamorosamente più avanti della Lombardia

Il Covid amplifica i limiti di un mondo che ha male interpretato, sciupato, l’enorme margine di autonomia concesso. (La Gazzetta di Mantova)

La notizia riportata su altri giornali

Un’area che ospitava la festa nata già nel 1948 a Suzzara sulle rive del Po e poi trasferitasi ai giardini di viale Zonta. Un area non edificabile dove il Pci dal 1981 al ’91, i Pds sino al ’98, i Ds sino al 2007 e il Pd sino al 2017 tenevano la Festa provinciale dell’Unità. (La Gazzetta di Mantova)

Si tratta di Ilario Udeschini: già in servizio a tempo pieno e indeterminato a Casalmaggiore, opererà a Pomponesco per 12 ore settimanali (al di fuori del proprio orario di lavoro). Il trattamento economico sarà commisurato a quanto disposto dal contratto collettivo nazionale. (La Gazzetta di Mantova)

Resta il fatto che non era questo il momento di aumentare gli affitti, non dopo un anno di pandemia e crisi» Un allarme così largo e diffuso tra gli inquilini farebbe proprio pensare a questo, a un difetto di comunicazione. (La Gazzetta di Mantova)

Mantova, messaggi dalle Poste, ma attenti: sono falsi

All’istituto superiore Manzoni di Suzzara, negli ultimi dieci giorni sono andate in quarantena cinque classi per la presenza di studenti positivi In altre regioni, ad esempio l’Umbria, le vaccinazioni nelle scuole sono già programmate per i prossimi giorni. (La Gazzetta di Mantova)

Salvaguardando al contempo l’integrità e, per quanto possibile, la funzionalità dei singoli pezzi». Zolezzi ha anche proposto che il disassemblaggio debba essere agevolato durante la progettazione del veicolo, per aiutare poi la separazione dei componenti e contribuire al loro riutilizzo e riciclaggio. (La Gazzetta di Mantova)

con cui un affabile signore dice che non importa, che pensano a tutto loro, e chiede il codice fiscale. E se avete l’inavvedutezza di collegarvi, trovate – identico all’originale delle Poste o quasi – il sito che vi chiede le password e altri dati personali. (La Gazzetta di Mantova)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr