Vaccino fatto da poco, attacco improvviso di febbre: la drammatica fine

CheNews.it ECONOMIA

Il geometra e funzionario della viabilità della Provincia marchigiana aveva ricevuto la prima dose del vaccino Pfizer il 7 giugno.

Morto dopo Pfizer, indagini in corso. Per capire se la dose di vaccino Pfizer abbia davvero influito sulla causa del decesso di Massimo Bonfigli, bisogna aspettare l’autopsia della medicina legale.

Il 58enne si era recato all’ospedale Torrette dopo un attacco di febbre. (CheNews.it)

Se ne è parlato anche su altri media

Resta il grandissimo cordoglio di amici e parenti per una scomparsa improvvisa e prematura Bonfigli era andato regolarmente al lavoro fino a quando ha avuto il malessere: una decina di giorni fa aveva fatto la prima dose di vaccino Pzifer e per alcuni giorni aveva avuto un po' di febbre. (ilmessaggero.it)

Dosi somministrate 262.906 Ad oggi sono state consegnate 3.120.635 dosi di vaccini, delle quali sono state somministrate 2.994.133. (l'Immediato)

L’uomo è deceduto dieci giorni dopo aver ricevuto la prima dose del vaccino anti Covid BioNTech/Pfizer. Soffriva di una patologia al fegato ma i malesseri sono cominciati dieci giorni dopo l’inoculazione del siero di Pfizer. (Leggilo.org)

Morto Massimo Bonfigli dopo la prima dose di vaccino Pfizer. Massimo Bonfigli, geometra e funzionario del settore viabilità della Provincia di Macerata, è morto a 58 anni all’ospedale regionale di Torrette. (Yahoo Notizie)

L’altroieri poi, martedì pomeriggio, il 58enne era stato trasferito all’ospedale regionale di Torrette per un problema epatico, tanto da ventilare l’ipotesi di un trapianto di fegato Macerata, 17 giugno 2021 - All’alba di ieri, verso le 6, all’ospedale regionale di Torrette è morto il 58enne Massimo Bonfigli, geometra e funzionario del settore viabilità della Provincia di Macerata. (il Resto del Carlino)

Una mappatura molecolare post mortem avrebbe però rilevato valori significativi del virus in tutti gli organi esaminati, tranne nel fegato e nel bulbo olfattivo. (ilGiornale.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr