Lotta all’immigrazione irregolare, Elisabetta De Blasis: Bene accordo con l’Egitto

Il Capoluogo INTERNO

L'europarlamentare Elisabetta De Blasis plaude all'accordo con l'Egitto per il contrasto all'immigrazione irregolare: "Passo importante". “La significativa riduzione degli sbarchi sulle coste italiane, come evidenziato dai dati di Frontex, testimonia l'efficacia di una politica che favorisce una migrazione legale e controllata. La presenza di Meloni in Egitto ieri e l'estensione del modello Tunisia sono ulteriori conferme dell'impegno dell'Italia e dell'UE nel promuovere la stabilità regionale e affrontare alla radice le cause dell'immigrazione irregolare. (Il Capoluogo)

Se ne è parlato anche su altri media

Lo ha detto la premier Giorgia Meloni in Aula al Senato. "Non abbiamo interrotto e non intendiamo interrompere la ricerca della verità sul caso Giulio Regeni" come dimostra il processo che si è avviato e "che il governo segue con molta attenzione e rispetto al quale ci siamo costituiti parte civile". (Tiscali Notizie)

Giorgia Meloni potrebbe ben dirlo. A quel punto di mani alzate e pietre pronte a volare ne vedremmo ben poche. (ilGiornale.it)

A presentarla è stata ieri la vicepresidente dell’Eurocamera Pina Picierno (Pd) chiedendo di sapere se il patto – che tra le altre cose prevede maggiori controlli alle frontiere del paese nordafricano per arginare le partenze dei migranti – «sia conforme ai principi che regolano gli aiuti dell’Ue, come intende garantire una condizionalità per il pieno rispetto dei diritti umani e salvaguardare la tutela dei diritti e dell’incolumità dei migranti». (Il Manifesto)

Eppure è lì, su quella quota, che la presidente Meloni concentra attenzioni e dichiarazioni: “Questa iniziativa è il modo migliore per far fronte al flusso migratorio: investimenti e assistenza per prevenire l’immigrazione illegale, per aiutare questi Stati a fronteggiare i trafficanti di migranti”. (Il Fatto Quotidiano)

L’Europa verserà all’Egitto 7,4 miliardi per una cooperazione in materia di economia, immigrazione, sicurezza. Nel weekend la presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen è volata al Cairo per siglare un accordo con l’Egitto: c’erano anche Meloni, Mitsotakis e De Croo. (LifeGate)

È un gesto che va oltre il mero sostegno finanziario; è un segnale di solidarietà e di impegno a fronteggiare le sfide che affliggono il Paese e l’intera regione del Medio Oriente. (Stranieri in Italia)