;

La battaglia, il lutto e la scelta di donare, il commercialista sannita: "Non sono un eroe"

La battaglia, il lutto e la scelta di donare, il commercialista sannita: Non sono un eroe
anteprima24.it anteprima24.it (Esteri)

Ho semplicemente garantito ai finanziatori statunitensi che la compartecipazione dell’Italia ci sarebbe stata.

Tempo di lettura: 2 minuti. “Non mi sento un eroe.

Purtroppo, però, sua moglie non ce l’ha fatta.

Ho solo fatto da garante, ero certo che i fondi, come poi è avvenuto, sarebbero stati trovati per uno studio di così grande valore”.

“Purtroppo mia moglie non potrà trarne giovamento, perché è morta ad aprile – racconta – ma se lo studio avrà successo, come spero, altri malati ne trarranno grandi benefici.

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr
Commenti