Maradona, la perizia: "Ha cominciato a morire 12 ore prima"

Maradona, la perizia: Ha cominciato a morire 12 ore prima
Corriere dello Sport.it SPORT

Queste sarebbero le dichiarazioni degli esperti ufficiali convocati dalla Procura Generale di San Isidro, che stanno indagando sulla morte dell'ex Pibe de Oro.

"Maradona non è stato adeguatamente monitorato". "L'assistenza infermieristica durante la permanenza nella casa di Tigre, dopo aver lasciato la Clinica Olivos, è afflitta da carenze e irregolarità.

I rappresentanti della Procura della Repubblica di San Isidro hanno incaricato gli esperti ufficiali di rispondere a 24 domande su temi legati alla salute di Maradona

Le conclusioni si dividerebbero in 13 punti e la relazione sarebbe stata inviata oggi agli specialisti convocati dalle parti che partecipano alla commissione medica. (Corriere dello Sport.it)

Su altri giornali

Il documento spiega come Maradona “non era in pieno uso delle sue facoltà mentali al momento della dimissione dall'ultimo ricovero". La Procura ha messo in piedi una commissione interdisciplinare per capire se sarebbe stato possibile evitare la morte della stella del calcio mondiale. (San Marino Rtv)

A Maradona è stato inoltre somministrato "un farmaco controindicato per i pazienti con disturbi cardiaci. ette, tra medici e infermieri, nei guai: "Un comportamento inadeguato, sconsiderato e carente". (Sport Mediaset)

Ha presentato segni inequivocabili di un periodo agonizzante prolungato, motivo per cui si conclude che il paziente non è stato adeguatamente controllato dalle 0.30 del giorno della sua morte. "Avrebbe avuto maggiori possibilità con un ricovero". (Tuttosport)

Maradona, la perizia che spiega le ragioni della sua morte

Non si può escludere - spiega il documento - che il farmaco abbia avuto un'incidenza sull'esito fatale" LE INDAGINI — La Procura ha messo in piedi una commissione interdisciplinare per capire se sarebbe stato possibile evitare la morte di Maradona (La Gazzetta dello Sport)

La commissione aggiunge che, i segni di pericolo di vita presentati dal paziente, «sono stati ignorati». Ancora troppe ombre avvolgono la morte del leggendario Diego Armando Maradona, deceduto lo scorso 25 novembre all’età di 60 anni. (Ticinonline)

Inoltre, la perizia si oppone all'assenza di cure psicologiche, ritenute "indispensabili per l'adeguato trattamento della patologia che presentava DAM" Il documento, sul quale ha lavorato una folta Commissione Medica, consta di circa 70 pagine di studio e trae 13 conclusioni sulle ragioni della morte di Maradona (GianlucaDiMarzio.com)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr