Campania: "Hai venduto alcol a mia figlia minorenne", padre picchia barista ma sbaglia locale

Campania: Hai venduto alcol a mia figlia minorenne, padre picchia barista ma sbaglia locale
Amalfi Notizie INTERNO

Storia decisamente singolare in Campania dove il padre di una ragazzina minorenne ha picchiato un barista reo di aver venduto alcol alla figlia, ma sbaglia locale.

L’episodio si è verificato la notte scorsa a Napoli, tra i vicoli dei Quartieri Spagnoli.

La persona che ha subito l’aggressione ha riportato ferite guaribili in cinque giorni, mentre il locale che ha venduto alcol ai minori è stato segnalato alle autorità competenti

Schiaffi e pugni per aver venduto alcol a sua figlia minorenne e a una sua amica. (Amalfi Notizie)

Ne parlano anche altre testate

Ma l’uomo, evidentemente poco abituato al by night napoletano, ha sbagliato locale notturno: quello dove la figlia aveva bevuto un po’ troppo era in vico Figurella a Montecalvario e non al Teatro Nuovo. (Corriere del Mezzogiorno)

La ragazza, neanche 16 anni, era stata trasportata all’ospedale San Paolo per lieve intossicazione da alcolici e poi dimessa. Ha malmenato il proprietario di un bar, ma era quello sbagliato. (L'HuffPost)

“È minorenne e le hai fatto bere alcolici”, 46enne picchia barista ma sbaglia locale

Il bollettino dell’assurda vicenda recita una denuncia per somministrazione di alcolici a minori, la sospensione di un locale e presumibilmente una denuncia per aggressione. La ragazza in realtà era stato in un’altra attività, poco distante dall’evento dell’aggressione, a vico Figurella a Montecalvario. (Il Riformista)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr