Vaccino Astrazeneca, via libera dell'Ema alla seconda dose per chi ha ricevuto la prima

Gazzetta del Sud ECONOMIA

Tuttavia, fino a 15 giorni dopo la somministrazione della seconda dose la protezione potrebbe essere incompleta

«Il comitato ha preso in considerazione le raccomandazioni di somministrare la seconda dose di Vaxzevria dopo un intervallo più lungo delle 4-12 settimane raccomandate, di non somministrare affatto una seconda dose o di somministrare un vaccino a mRNA come seconda dose», spiega l’agenzia in una nota. (Gazzetta del Sud)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr