Vitt: cos'è la trombosi venosa e cosa c'entrano i vaccini AstraZeneca e Johnson

Vitt: cos'è la trombosi venosa e cosa c'entrano i vaccini AstraZeneca e Johnson
LA NOTIZIA ECONOMIA

Vitt: cos’è la trombosi venosa e cosa c’entrano i vaccini AstraZeneca e Johnson & Johnson. Il Corriere della Sera spiega oggi che i sintomi sono difficoltà respiratoria, dolore al petto, forte mal di testa, dolore addominale persistente, vista offuscata, vertigini e comparsa spontanea di lividi.

In che modo il vaccino è legato alla trombosi venosa cerebrale?

Sulla base di alcune importanti caratteristiche e della. (LA NOTIZIA)

Su altre fonti

Le attivita' tecnico-scientifiche saranno condotte anche dall'Istituto Superiore di Sanità di Roma, sede presso la quale saranno consegnati nei prossimi giorni altri flaconi dei medesimi lotti - Istituto Nazionale per la Salute Pubblica e l'Ambiente, che ha sede in Olanda, nella cittadina di Bilthoven a pochi chilometri da Amsterdam. (IL GIORNO)

E certo l’Unione europea ha scontato la propria debolezza nella produzione autonoma di vaccini a cui si sta provando a porre rimedio. "Continueremo a comprare ancora assieme a livello europeo anche per il fabbisogno dei prossimi anni", ha annunciato Speranza (Fanpage.it)

Vaccinazione contro il Coronavirus e rare trombosi, dopo i casi con AstraZeneca un gruppo di scienziate fa il punto della situazione. Anche l'italiana Aifa ha sostenuto questa correlazione e ha proposto che in Italia il vaccino AstraZeneca sia riservato a soggetti di età superiore ai 60 anni, allineandosi almeno in parte con il limite imposto in altri Paesi europei (Adnkronos)

Si chiama “VITT”, la sindrome da trombosi rare dopo il vaccino. Quali sono le possibili cause? Lo studio

Così il presidente della Regione Veneto Luca Zaia in conferenza stampa (LaPresse)

Leggi anche Vaccinare al più presti i malati oncologici. La risposta è nel lavoro firmato da Curigliano.«Negli studi clinici condotti, per valutare l’efficacia dei vaccini, sono stati pochi i pazienti con tumore coinvolti. (Corriere della Sera)

Lo studio. Condividi su:. “Una sindrome nuova, mediata da auto-anticorpi, molto diversa dalle classiche trombosi venose profonde che hanno altre cause”. Mentre anche il vaccino di J&J è sotto esame per alcuni casi sempre di trombosi rare, le scienziate si concentrano sugli studi disponibili. (RagusaOggi)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr