Covid, in Francia contagi alle stelle: +150% in una settimana

Covid, in Francia contagi alle stelle: +150% in una settimana
Tuttosport ESTERI

I casi sono riferiti alla sola giornata di oggi (la scorsa settimana erano meno di 7mila).

In Francia, un livello così alto di contagi in una sola giornata, non si verificava da metà maggio

L’incubo Covid torna a far paura in Francia.

Sono 18 mila i nuovi casi nelle ultime 24 ore, in un aumento di casi "mai visto prima", come ha riferito il ministro della Salute Olivier Veran, citato da Bmftv.

"Questo - ha detto Veran - equivale ad un aumento della circolazione del virus dell'ordine del 150% in una settimana: non abbiamo mai visto una cosa del genere". (Tuttosport)

Ne parlano anche altre testate

"Nei giorni scorsi si è osservata una cauta stabilizzazione del numero di persone che hanno ottenuto un test positivo. Boom di casi anche in Francia: diciottomila nuovi contagi di coronavirus nelle ultime 24 ore, un'impennata "mai vista", secondo il ministro della Salute Olivier Véran, che attribuisce questo inquietante aumento alla variante Delta. (IL GIORNO)

Parlando delle misure anti-Covid, Véran ha detto che «la vaccinazione è una chance, un diritto, ma può diventare un dovere». «È una possibilità, non è da escludere», ha detto lunedì il segretario di Stato per gli affari europei Clément Beaune su intervistato (ilmessaggero.it)

La settimana scorsa, in Francia, si contavano meno di 7.000 casi ed ora siamo a 18’000. (Ticinonews.ch)

Via al green pass in Francia. Ma non è una passeggiata

E oggi, 20 luglio, il ministro della Salute francese Olivier Véran ha confermato che nelle ultime 24 ore sono stati registrati 18mila nuovi casi, descrivendola come un’impennata «mai vista» dovuta alla variante Delta. (Open)

Inizialmente la sanzione poteva arrivare fino ad un anno di carcere e 45.000 euro di multa. Quando l’accesso a beni di prima necessità è possibile solo “in un grande centro commerciale non sarà richiesto il pass sanitario”, ha precisato Attal (Il Fatto Quotidiano)

E tra divieti, sanzioni e promesse di libertà torna anche la minaccia del coprifuoco. . . . . . 17 luglio, oltre cento cortei in Francia contro il green pass (foto Ansa). Da oggi in Francia chiunque visiti un teatro, un cinema, un impianto sportivo che prevede un affluenza di pubblico superiore alle 50 persone dovrà esibire l’ormai famigerato green pass (pass sanitaire). (Tempi.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr