Certificazione Unica 2021 e le ritenute sospese Covid

Fiscoetasse ECONOMIA

La corretta compilazione della Certificazione Unica nella situazione in esame sarà necessaria, oltre che per certificare correttamente i redditi dei percipienti, anche per non creare disallineamenti con il successivo invio del modello 770

Ti potrebbe interessare l'approfondimento Certificazione Unica 2021 si presenta entro il 16 marzo 2021. Un caso particolare di compilazione della Certificazione Unica è quello della certificazione dei redditi per i quali le ritenute d’acconto dovute non sono state operate durante il periodo di emergenza sanitaria. (Fiscoetasse)

Ne parlano anche altre fonti

LaPresse. Tra le novità del modello redditi ci sono il Superbonus 110%, la riduzione della pressione fiscale sul lavoro dipendente, misure di contrasto all’emergenza Covid, Bonus facciate, Bonus vacanze, credito d’imposta per l’acquisto di monopattini elettrici e servizi per la mobilità elettrica e la destinazione del 2 per mille alle associazioni culturali (Sky Tg24 )

In vista della scadenza del 16 marzo 2021, una panoramica delle cifre utili per certificare lavoro autonomo, provvigioni e redditi diversi. 30 aprile 2019, n. 34 12 compensi, non assoggettati a ritenuta d’acconto, corrisposti ai soggetti in regime forfetario di cui all’articolo 1, della L (Informazione Fiscale)

Trasmissione della dichiarazione. A partire dal 14 maggio, la dichiarazione dei redditi potrà essere inviata entro la seguente scaletta di scadenze:. 15 giugno 2021 per le dichiarazioni presentate entro il 31 maggio al sostituto di imposta o al al CAF/professionista abilitato;. (PMI.it)

Certificazione Unica 2021 forfettari, novità: il codice 13. Come anticipato, già lo scorso anno l’Agenzia delle Entrate aveva modificato le istruzioni per la compilazione della certificazione unica, “sdoppiando” il codice 7 Di seguito vediamo cosa cambia per la compilazione della CU 2021 per i contribuenti in regime forfettario. (Money.it)

Certificazione Unica 2021: il modello. Certificazione Unica 2021: sanzioni. In conclusione è utile ricordare quelle che sono le sanzioni previste in caso di omessa, tardiva o errata presentazione del modello (LeggiOggi.it - Tutto su fisco, welfare, pensioni, lavoro e concorsi)

Entro la stessa data occorre inviare all’Agenzia delle Entrate le CU/2021 aventi ad oggetto dati non necessari al Modello 730/2021 precompilato. Tutte ufficiali le date del calendario fiscale 2021 per le scadenze dei dichiarativi da presentare quest’anno ed aventi ad oggetto l’anno d’imposta 2020. (InvestireOggi.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr