Ecco i 10 pagamenti che è consigliabile fare con carta, bancomat o bonifico e mai in contanti

Ecco i 10 pagamenti che è consigliabile fare con carta, bancomat o bonifico e mai in contanti
Proiezioni di Borsa ECONOMIA

Ciò premesso, ecco i 10 pagamenti che è consigliabile fare con carta, bancomat o bonifico e mai in contanti.

Quali pagamenti non bisogna fare in contanti. Oggi, rispetto a ieri, l’utilizzo del contante è consistentemente diminuito.

Abbiamo in precedenza indicato le ragioni per le quali, in taluni casi, è consigliabile eseguire i pagamenti con carta, bancomat o bonifico e mai in contanti.

Pagamenti rateali, pagamenti da 2.000 euro in sù, pagamenti periodici. (Proiezioni di Borsa)

Su altri media

Potremmo trovarci, ad esempio, con dei soldi prestatici da amici parenti, genitori, trasferiti sul nostro conto corrente, a rappresentare un vero e proprio rischio per la nostra condizione fiscale, e di onesti cittadini. (ContoCorrenteOnline.it)

Sono 125 che, con spessore diverso, eleggono la Governance societaria, quindi chi detta le regole del gioco e decide. Inoltre, i sistemi di cash back vari, sia privati che pubblici, stanno incentivando sempre di più l'uso degli strumenti elettronici a discapito della moneta (Notizie - MSN Italia)

Il giornale unico ripete che il denaro contante costa all’Italia 10 miliardi l’anno ed eliminarlo farebbe risparmiare 200 euro a testa. Il giornale unico ripete che il contante è in via di estinzione (Il Fatto Quotidiano)

Banche, stop ai contanti: un istituto chiude ATM e casse automatiche

Un’altra situazione che potrebbe sorgere riguarda verifiche più approfondite: in particolari circostanze, l’amministrazione fiscale può avviare le verifiche documentali previste dall’art Decreto Legislativo n. (HamelinProg)

Cosa fareste se trovaste 1.000 euro in contanti al bancomat "impazzito"? Andrea, siciliano d'origine e barman in una pasticceria di Padenghe, era in attesa di fare un versamento, aspettando la donna in quel momento al bancomat davanti a lui. (Today.it)

Per tutte queste operazioni ING metterà a disposizione un proprio Finalcial Coach al fine di consigliare ed assistere i clienti nella scelta del miglior investimento Dal 1 luglio del 2021 infatti l’istituto bancario dirà addio ai contanti, con chiusura di bancomat e ATM in tutta Italia. (Consumatore.com)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr