La ferita di Ground Zero. L'attacco all'America che sconvolse il mondo. Vent'anni fa

La ferita di Ground Zero. L'attacco all'America che sconvolse il mondo. Vent'anni fa
Più informazioni:
LA NOTIZIA ESTERI

Non è un caso che sin da subito dopo l’occupazione dei talebani sono tornate in auge le minacce terroristiche.

Tutti ricordiamo cosa stavamo facendo venti anni, quel lontano 11 settembre 2001.

Perché non è bastato un attentato, non sono bastati venti anni di conflitto e di occupazione in Afghanistan per andare avanti e cambiare pagina.

Resta l’area di Ground Zero, rinata dopo l’attacco all’America, che oggi è come un bunker, presentata dalla polizia e dal servizio segreto per la funzione in ricordo delle quasi 3.000 delle Torri. (LA NOTIZIA)

Su altre fonti

L’America, al contrario, ha venduto alla Cina “beni profondi” – software e computer che andavano in profondità nel suo sistema, di cui aveva bisogno e che poteva comprare solo da noi. Quando la Cina ci vendeva “beni superficiali”, non ci importava che il suo governo fosse autoritario, libertario o vegetariano. (Startmag Web magazine)

Ecco come la guerra al terrorismo ha ristretto le libertà personali. Le parole del docente al Sant'Anna

«Difficile dirlo, proprio perché le condotte contrarie ai diritti umani realizzate nell’ambito della lotta al terrorismo sono quasi sempre ammantate di segretezza e non sono quindi facilmente identificabili. (Gazzetta di Reggio)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr