Nuovo decreto Covid, proposta regioni: la bozza

Nuovo decreto Covid, proposta regioni: la bozza
Adnkronos INTERNO

(Adnkronos). Spostamenti, misure, regole, vaccino covid, scuola, ristori, parametri e indice Rt.

È necessario, inoltre, condividere maggiormente i provvedimenti e garantire sempre i risarcimenti sia nel caso di provvedimenti restrittivi di livello nazionale che regionale.

Occorre, in ogni caso, implementare le forme di congedo parentale nonché prevedere ulteriori risorse economiche a sostegno dei genitori, nel caso di chiusura delle scuole di ogni ordine e grado per aggravamento della situazione epidemiologica"

In questo contesto appare assolutamente necessario procedere ad un chiarimento sulle competenze statali e regionali al fine di allinearne la tempistica e la relativa efficacia". (Adnkronos)

Ne parlano anche altri giornali

21 febbraio 2021 a. a. a. Il ministro Maria Stella Gelmini, ha anticipato alle Regioni la proroga dello stop agli spostamenti tra regioni è di 30 giorni. Il decreto legge sarà varato domani, lunedì 22 febbraio, in Consiglio dei ministri e va a sostituire l’ultimo atto di Giuseppe Conte che aveva allungato le misure fino al 25 febbraio. (Corriere dell'Umbria)

Più vaccini e ristori, ma la richiesta più forte è quella di “misure di base omogenee con eventuali restrizioni dove più alta è la circolazione del virus”. Regioni che sono arrivata anche ad un punto di accordo interno sulla divisone in fasce e sulle restrizioni. (Il Riformista)

La scuola. Riguardo alla scuola, nella bozza del documento si legge che nel quadro della “situazione epidemiologica generale e territoriale, sarebbe necessario qualificare l’attività scolastica (al pari delle altre attività) con un’apposita numerazione di rischio Lo avrebbe detto proprio Speranza nell’incontro con le Regioni. (l'Immediato)

Nuovo decreto covid, stop spostamenti tra regioni per un mese

Il nuovo decreto oggi sugli spostamenti tra regioni e il primo Dpcm del governo Draghi. Nel decreto potrebbero trovare spazio anche maggiori restrizioni per le zone rosse locali nei comuni focolaio e nelle zone limitrofe. (PisaToday)

L'ipotesi circolata negli ultimi giorni prevedeva uno slittamento dello stop fino al 5 marzo, quando sarebbero scadute anche le altre misure anti-Covid. Zona rossa, arancione, gialla - Poi, sulla suddivisione dell'Italia in zone, "è necessaria una revisione ed una semplificazione con la contestuale revisione dei criteri e dei parametri di classificazione (Adnkronos)

La misura sarà applicata a tutte le regioni, a prescindere dalla collocazione in zona rossa, zona arancione e zona gialla. Nel cdm l'unico provvedimento sarà proprio il prolungamento dello stop agli spostamenti tra Regioni. (Adnkronos)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr