Multa ad Enel Energia per telemarketing aggressivo: la sanzione è di 26,5 milioni di euro

La pagina degli sconti ECONOMIA

Arriva una corposa multa anche per Enel Energia.

Oltre all’obbligo di pagamento di 26 milioni e 500 mila euro, la società si vedrà ora costretta a conformarsi alla normativa nazionale ed europea sulla tutela dei dati, adottando una serie di misure indicate dall’Autorità stessa

- Advertisement -. Il picco di chiamate indesiderate si è raggiunto con l’approssimarsi della scadenza per il passaggio dal mercato tutelato dell’energia elettrica e del gas al mercato libero, motivo per cui sono stati tartassati gli utenti con l’esortazione a cambiare operatore energetico. (La pagina degli sconti)

La notizia riportata su altri giornali

Oltre alla multa per aver trattato in modo illecito i dati personali degli utenti con finalità di telemarketing alla l’Autority ha imposto alla società l’adozione di una serie di misure per conformarsi alla normativa nazionale ed europea sulla tutela dei dati degli utenti. (Tag24 - Radio Cusano Campus)

Sanzione di oltre 26 milioni che il Garante della privacy ha inflitto ad Enel Energia per aver trattato in modo illecito i dati personali degli utenti a fini di telemarketing (1). Questo business esiste solo perché altrimenti non esisterebbe il mercato italiano: quello che ci hanno fatto credere essere foriero di qualità ed economicità. (VicenzaPiù)

Non farlo mai con soggetti che non dichiarano in apertura il nome dell’azienda per conto della quale stanno chiamando. Federconsumatori consiglia: "Se non si è interessati ad un cambio di contratto troncare le spiegazioni dell’operatore dichiarando la propria indisponibilità riattaccare. (ModenaToday)

Troppo tempo è stato necessario per giungere, proprio in questi giorni, alla applicazione di nuove regole in materia di telemarketing. "Buongiorno, la chiamiamo per dirle che da oggi, se vuole, non dovrà pagare più il canone RAI in bolletta. (il Resto del Carlino)

Centinaia di segnalazioni sono arrivate al garante e parlavano di telefonate aggressive portate avanti in nome e per conto di Enel. Un comportamento che ha spinto il garante ad indagare ed oggi arriva la multa pesantissima. (NEWS110)

Ammonta a 26 milioni e 500 mila euro la sanzione imposta dal Garante per la protezione dei dati personali a Enel Energia a causa del trattamento illecito dei dati personali degli utenti a fini di telemarketing. (Altroconsumo)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr