AstraZeneca, il Cts ha deciso: stop per gli under 60 e seconda dose con Pfizer

L'Occhio SALUTE

Gli scienziati hanno esaminato numerosi studi, anche tedeschi, sulle controindicazioni per i giovani e alla fine si sono trovati d’accordo sulla necessità di sospendere le somministrazioni.

È questa la decisione del Cts che sarà consegnata al ministro della Salute Roberto Speranza.

Seconda dose con Pfizer: in arrivo la circolare di Speranza

Dopo tre giorni di consultazioni il comitato tecnico scientifico ha trovato l’accordo su come procedere per rispondere agli interrogativi di governatori ed esperti. (L'Occhio)

Se ne è parlato anche su altri media

AstraZeneca. “Il Cts ha raccomandato per le prime dosi di vaccinazioni di riservare le dosi di AstraZeneca per coloro che abbiano un’età uguale o superiore a 60 anni. Stop al vaccino AstraZeneca per chi ha meno di 60 anni. (Cosenza Channel)

Tutte le prenotazioni, salvo diversa comunicazione disposta dalla asl di appartenenza, sono confermate”. Ci scusiamo in anticipo per l’eventuale disagio ma tutte le nostre strutture stanno lavorando per garantire la qualità e la sicurezza del servizio” (Radio Colonna)

A coloro che hanno un’età inferiore ai 60 anni e hanno già ricevuto la prima dose del vaccino AstraZeneca, secondo le disposizioni nazionali previgenti, saranno garantite le seconde dosi con sieri Pfizer o Moderna, a partire da domani, domenica 13 giugno. (Scrivo Libero)

Sono circa 37mila le seconde dosi di Astrazeneca programmate per le prossime settimane ai cittadini under 60: a loro verrà somministrato Pfizer o Moderna secondo le indicazioni nazionali. Parliamo di un quantitativo assolutamente compatibile con le nostre scorte: questa indicazione del Cts non impatterà dunque sulla nostra campagna vaccinale. (BarlettaLive)

«Ne siamo convinti: non c’è alcuna correlazione fra la morte di Alessia ed il vaccino Moderna». Lo sostengono a gran voce i familiari della 24enne di Mendicino morta il 9 giugno scorso a causa di una embolia polmonare. (Soveratiamo.com)

Stop alla somministrazione di Astrazeneca per gli under 60. In una nota Regione Lombardia precisa inoltre che per i 12/17enni già oggi viene usato solo Pfizer; per i 18/49 anni Pfizer o Moderna; per i 50/59enni Pfizer, Moderna o Johnson & Johnson; per gli over 60 Astrazeneca o J&J; per i fragili Pfizer o Moderna. (MBnews)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr