Camilla Canepa, la malattia autoimmune e la dose di vaccino Astrazeneca

neXt Quotidiano SALUTE

Camilla Canepa, la malattia autoimmune e la dose di vaccino Astrazeneca. Ancora non c’è l’assoluta certezza della “correlazione” tra il prodotto anglo-svedese e il decesso, ma il percorso clinico dell’ultima settimana della giovane Camilla Canepa sembra essere un indizio fondamentale.

E giovani come Camilla Canepa hanno provato a dare l’esempio a tutti gli scettici decidendo di sfruttare quell’open day per poter dire addio al Covid-19

E da lì sarebbe emersa una malattia autoimmune di cui soffriva la giovane. (neXt Quotidiano)

Su altri media

Il testo completo di questo contenuto a pagamento è disponibile agli utenti abbonati (ilmattino.it)

Inchiesta della Procura di Brescia: sospetti sul vaccino Astrazeneca e la trombosi. Questa volta, si tratta di un carrozziere di 54 anni, Gianluca Masserdotti. (Livesicilia.it)

La Procura di Brescia ha aperto un fascicolo sul decesso di un uomo di 54 anni, morto di trombosi pochi giorni dopo la somministrazione della prima dose del vaccino AstraZeneca. (News Mondo)

In alcuni casi, vi può essere la concomitante presenza di anemia sideropenica secondaria, che può essere accompagnata da debolezza o astenia. Si tratta di una malattia della coagulazione, che comporta una forte riduzione del numero di piastrine circolanti, a causa della loro distruzione o della mancanza della produzione. (Giornale di Sicilia)

Adesso la decisione è del Ministero alla Salute, niente vaccini Astrazeneca per chi ha meno di 60 anni, anche per le seconde dosi. Intanto a Messina tornerà nei prossimi due giovedì i vaccini al Museo. (Gazzetta del Sud - Edizione Messina)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr