Stellantis cede alla Cgil americana: salario massimo di 84 mila dollari in 4 anni

Dopo sei settimane di sciopero a scacchiera, Stellantis ha firmato un nuovo contratto di lavoro con il sindacato United Automobile Workers (U.A.W.), noto come la Cgil americana. Questa mossa segue quella di Ford, che ha recentemente accettato termini simili.

Il nuovo contratto prevede un aumento salariale per gli operai iscritti all'U.A.W., con un salario massimo previsto di 84 mila dollari entro quattro anni. Questo accordo è stato raggiunto dopo 42 giorni di scioperi che hanno colpito l'intero settore automobilistico negli Stati Uniti.

Ora l'agitazione continua solo negli stabilimenti della General Motors, l'ultimo dei tre "colossi" dell'auto a non aver ancora raggiunto il rinnovo contrattuale. Nel frattempo, Stellantis ha anche promesso di mantenere aperto l'impianto di motori a Trenton, Michigan e di produrre una nuova vettura nello stabilimento in Illinois.

Ordina per: Data | Fonte | Titolo