Riforma urgente per colmare il divario sanitario tra Nord e Sud

Il divario tra Nord e Sud in termini di assistenza sanitaria in Italia è preoccupante. Un recente rapporto Svimez evidenzia carenze significative nell'assistenza infermieristica, soprattutto nel Sud del paese. Luigi Baldini, Presidente di Enpapi, ha lanciato un allarme e proposto una riforma urgente del sistema.

Le sfide dell'assistenza sanitaria

Le liste d'attesa sono infinite. Circa un milione di italiani migrano ogni anno, principalmente dal Sud, per cercare cure mediche. Questo è dovuto a prestazioni carenti o di scarsa qualità sul territorio, e a lunghe attese per esami e visite.

La migrazione sanitaria

Un esempio virtuoso è il calo delle donne che si operano di tumore al seno fuori dalla loro regione. Tuttavia, la maggior parte dei pazienti si sposta dal Sud verso il Nord, nella speranza di ricevere le cure migliori per la propria malattia.

Il diritto alla salute negato

Nel Mezzogiorno, il diritto alla salute viene spesso negato. È stato presentato a Roma il Report "Un paese, due cure. I divari Nord – Sud nel diritto alla salute", promosso dalla Svimez in collaborazione con Save the Children. Il rapporto sottolinea che al Sud i servizi di prevenzione e cura sono più carenti, la spesa pubblica sanitaria è minore, e le distanze da percorrere per ricevere assistenza sono più lunghe, soprattutto per le patologie più gravi.

La necessità di una riforma

È necessaria una riforma urgente per eliminare questo divario. Luigi Baldini, Presidente di Enpapi, ha proposto una riforma del sistema sanitario per garantire un'assistenza sanitaria equa e di qualità in tutto il paese. La salute è un diritto fondamentale e deve essere garantita a tutti, indipendentemente dalla regione di residenza.

Ordina per: Data | Fonte | Titolo