Addio a Roberto Cavalli, lo stilista che ha trasformato la fantasia in abiti seducenti

Roberto Cavalli, lo stilista italiano noto per il suo stile audace e colorato, è morto venerdì a Firenze all'età di 83 anni. Cavalli, che ha passato gli ultimi anni lontano dalle passerelle nel suo buen retiro di Firenze, è sopravvissuto dalla sua compagna di 15 anni, Sandra Bergman Nillson, e dal loro figlio.

Una vita lontano dalle passerelle

Cavalli e Bergman Nillson hanno trascorso gran parte degli ultimi anni lontano dalle passerelle, nel buen retiro di Firenze, tra le colline vicino alla città natale dello stilista. "Qui mi sento protetto", diceva Cavalli. I funerali dello stilista si terranno lunedì nella Basilica di San Miniato al Monte a Firenze.

Ricordi di un artista

Nonostante le visioni diverse della moda, Giorgio Armani ha ricordato Cavalli con parole di rispetto e ammirazione. "Roberto era un vero artista, selvaggio e meraviglioso nell'uso delle stampe, capace di trasformare la fantasia in abiti seducenti", ha detto Armani. "La sua verve di toscanaccio mancherà molto".

Un pioniere della moda

Cavalli era noto per il suo spirito libero e la sua passione per la moda. Nel 2007, fu uno dei primi a collaborare con H&M, immaginando abiti sensazionali ma di poco prezzo per il gigante svedese del fast fashion. Tra le sue creazioni più memorabili, un tubino azzurro ricamato, come un vaso Ming da indossare, idea elementare ma efficacissima.

Ordina per: Data | Fonte | Titolo