Rialzo delle borse europee grazie all'inflazione Usa

Le borse europee hanno chiuso in positivo, sostenute dai dati americani sull'inflazione e sulle vendite al dettaglio. Questi dati hanno alimentato le scommesse del mercato sui tagli dei tassi di interesse da parte della Federal Reserve, spingendo al rialzo gli indici delle borse in Europa.

Milano e le big

A Milano, l'indice Ftse Mib ha registrato un aumento dello 0,61%. Questo rialzo è stato sostenuto anche dalla nuova tornata di trimestrali tra le big.

Francoforte e i titoli in evidenza

Anche a Francoforte l'indice ha registrato un aumento, pari allo 0,81%. Tra i titoli migliori del listino, Vonovia ha registrato un aumento del 6,7%, seguita da Siemens con un +6,5% e Commerzbank con un +5,1%.

Inflazione Usa e aspettative di taglio dei tassi

Il dato sull'inflazione Usa, risultato lievemente migliore delle attese, ha rilanciato le speranze per un taglio dei tassi a settembre da parte della Federal Reserve. Questo ha contribuito a sostenere il rialzo delle borse europee.

Chiusura positiva per Piazza Affari

A Piazza Affari, le banche sono state in primo piano, con un forte sprint di Interpump. Il Ftse Mib di Milano ha chiuso in rialzo dello 0,61%, superando i 35.000 punti. La seduta si è chiusa in modo positivo, con un lieve aumento per Piazza Affari al pari delle principali borse europee.

Ordina per: Data | Fonte | Titolo