Tensione in Terra Amara - Attentato a Mehmet-Hakan e candidature per il nuovo capo

La soap opera turca "Terra Amara" (Bir Zamanlar Çukurova) continua a tenere incollati gli spettatori al piccolo schermo con nuovi sviluppi e colpi di scena. Giovedì 29 febbraio, in prima serata su Canale 5, gli appassionati della serie hanno assistito a momenti di alta tensione.

Un attentato mancato

Nel corso dell'episodio, Mehmet-Hakan, uno dei protagonisti, è sfuggito a un attentato grazie a una fortunata coincidenza. Questo evento ha turbato profondamente Zuleyha, che non accetta che lei e i suoi figli possano correre dei rischi a causa delle inimicizie dell'uomo.

Proposta di affari rifiutata

Prima dell'attentato, Colak si era presentato alla villa degli Yaman con una proposta di affari per Zuleyha. Tuttavia, Mehmet-Hakan lo ha trovato in casa e lo ha cacciato via, rifiutando la proposta.

Candidature per il nuovo capo

Nell'episodio precedente, trasmesso mercoledì 28 febbraio, Rasit e Gaffur si erano candidati alla posizione di nuovo responsabile dei braccianti. Nei giorni che precedono le elezioni, i due cercano di assicurarsi i voti facendo promesse ai loro elettori, i braccianti che con il loro voto decideranno chi dei due sarà il nuovo "capo".

Sequestro e intimidazioni

Nel frattempo, Betul, che ha scoperto la vera identità di Hakan, è stata sequestrata dagli uomini di Gungor che intendono intimidirla per evitare che parli.

La soap opera "Terra Amara" continua a regalare emozioni e colpi di scena, mantenendo alta l'attenzione del pubblico. Non resta che attendere i prossimi episodi per scoprire come si evolveranno le vicende dei protagonisti.

Ordina per: Data | Fonte | Titolo