La maggioranza Ursula resiste nonostante le perdite

Le recenti elezioni europee hanno visto la "maggioranza Ursula" resistere all'urto delle Destre in Europarlamento, nonostante abbia perso complessivamente 17 seggi rispetto al 2019. Questo è l'esito delle elezioni che hanno chiamato al voto oltre 370 milioni di elettori nei 27 Paesi membri.

Crescita del Partito Popolare Europeo

Il Partito Popolare Europeo, di cui fa parte Forza Italia, ha visto una crescita di 10 parlamentari e sarà ancora il primo gruppo. Nonostante l'avanzata delle destre, il partito ha guadagnato seggi sfiorando i 190 scranni.

La situazione dei liberali e dei socialisti

In Parlamento europeo sarà nuovamente ‘maggioranza Ursula‘. Salvo colpi di scena, ad avere la prima parola sulle prossime nomine nelle istituzioni Ue saranno i liberali di Renew Europe, devastati dalla débâcle di Renaissance di Emmanuel Macron, i Socialisti, rimasti pressoché stabili contro ogni aspettativa.

Possibili cambiamenti nel Consiglio Ue

La ‘maggioranza Ursula’ resiste in Parlamento, ma l’onda di destra può travolgere il Consiglio Ue: dall’Austria al Belgio, cosa può cambiare. L'esito del voto di Francia e Germania ha provocato uno tsunami nella sinistra europea inaspettato alla vigilia del voto. La sinistra europea deve fare i conti con i risultati definitivi delle elezioni e il quadro per socialisti e i liberal è ancora più sconfortante di quanto immaginato.

Altri dettagli:
Ordina per: Data | Fonte | Titolo